rotate-mobile

VIDEO | Le ricerche dell'ultraleggero disperso in Appennino

Dopo una giornata e una nottata infruttuose, sono riprese con le luci del mattino le ricerche dell'ultraleggero scomparso dai radar nella tarda mattinata di ieri sull'Alto Appennino modenese. Si tratta di un aereo modello Evektor Eurostar della TopGun Fly School di Reggio Emilia: ai comandi il 61enne reggiano Ivano Montanari. Il velivolo era decollato intorno alle ore 11.20 dal Campo volo reggiano, diretto verso l'Appennino.

A quanto si apprende, il contatto radio è stato perso nella zona limitrofa al massiccio del Cimone, tra Pievepelago e Riolunato: il pilota avrebbe comunicato la presenza di maltempo. Poi il silenzio.

Dopo l'allarme lanciato dall'aeroporto, si sono mobilitati i soccorsi. Oltre alle squadre territoriali del Soccorso Alpino delle provincie di Reggio Emilia e Modena, sono impegnati nelle ricerche - coordinate dall'RCC dell'Aeronautica Militare - anche i Carabinieri, personale del 118 ed Vigili del Fuoco, questi ultimi con l'impiego di un elicottero che si aggiunge a quello dell'Aeronautica Militare.

Nelle ricerche sono impegnate squadre Vigili del Fuoco con motoslitta, esperti in soccorso su neve e ghiaccio, droni e mezzi fuoristrada coordinati da un posto comando insediato presso il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Pievepelago. Sono impegnati 20 pompieri tra coordinamento e ricerche sul campo.

Ultraleggero scomparso, ricerche senza sosta in Appennino

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Le ricerche dell'ultraleggero disperso in Appennino

ModenaToday è in caricamento