Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | "Il sindacato è sotto processo" i Si Cobas si mobilitano. Appuntamento in Piazza Grande

 

 Sabato 3 ottobre in Piazza Grande a Modena si terrà una  mobilitazione indetta dai Si Cobas per affrontare il tema dei numerosi lavoratori sotto processo.

"La mobilitazione di domani sara' enorme e molto imponente, visto che aspettiamo migliaia di persone a Modena anche da varie parti d'Italia e soprattutto dall'Emilia-RomagnaSperiamo intanto che non ci siano altre provocazioni o divieti: abbiamo tutto il diritto di tenere questa manifestazione". È l'annuncio del sindacato Si Cobas oggi con un presidio di fronte alla Questura di Modena, dove gli attivisti dell'organizzazione di base rimettono in fila le ragioni della manifestazione nazionale annunciata per domani in citta'.

L'appuntamento del "comizio", con un tam-tam sui social da giorni, e' in piazza Grande domani dalle 14.30. La scintilla, per il sindacato, e' stata la chiusura delle indagini in Procura a Modena a carico di centinaia di attivisti, non solo quelli coinvolti nelle tensioni con la Polizia di fronte ai cancelli di Italpizza tra 2018 e 2019 in particolare.

"Il sindacato e' sotto processo: sono almeno 477 gli imputati, operai, sindacalisti e solidali, per gli scioperi nel modenese, senza contare fogli di via, avvisi orali, irruzioni nella sede sindacale, arresti illegali e violenze poliziesche. Fallita la montatura giudiziaria contro Aldo Milani, adesso Questura e Procura mettono alla sbarra l'intero sindacato", si legge nel post online dei Si Cobas.(DIRE)

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento