Cure palliative, un ambulatorio anche in via Nonantolana a Modena

Un centro per cure personalizzate, per accompagnare e dare sollievo a persone affette da patologie in fase avanzata

 Un nuovo punto di riferimento arricchisce la rete delle cure palliative dell’Azienda USL di Modena: dallo scorso 20 dicembre hanno preso il via le attività dell’ambulatorio sul Distretto di Modena. Dopo Castelfranco, Carpi, Spilamberto, Pavullo e Sassuolo, l’offerta raggiunge anche il capoluogo di provincia. L’attività dell’ambulatorio si rivolge a persone affette da patologia in fase avanzata che riescono agevolmente ad accedere ai servizi, ed è garantita dal Medico Palliativista insieme all’infermiere dedicato alle cure palliative. Può rappresentare una fase di assistenza intermedia che precede l’attivazione delle cure palliative domiciliari.

“Potenziare la rete di cure palliative nella città di Modena è una scelta molto importante – sottolinea il direttore del Distretto sanitario Andrea Spanò - che ha lo scopo di personalizzare le cure per accompagnare al meglio la persona malata ed i suoi famigliari. Nell’ambulatorio, un fondamentale nodo della rete diffusa delle cure palliative, un’equipe si prenderà cura del paziente seguendolo nel decorso della malattia a supporto della fondamentale attività dei Medici di Famiglia e dei famigliari affinché nessuno si senta solo in un momento così difficile da affrontare”.

Il nodo ambulatoriale va ad integrarsi con una efficiente rete delle cure palliative che vede già operativo il nodo ospedaliero e quello dell’assistenza domiciliare, fortemente strutturata grazie ai Medici di Medicina Generale e agli infermieri dell’Assistenza domiciliare dedicati alle cure palliative. L’équipe dell’ambulatorio potrà effettuare una consulenza o proporre in accordo con il medico curante una presa in carico ambulatoriale.

L’ambulatorio cure palliative

Diversi i servizi offerti: consulenza sulla sintomatologia di difficile controllo, soprattutto il dolore, supporto nelle scelte di cura eticamente impegnative in un'ottica di contrasto all'accanimento diagnostico-terapeutico, accompagnamento nel percorso di consapevolezza e convivenza con la fase avanzata della malattia, orientamento rispetto alle risorse attivabili nella rete familiare, sociale e nella rete delle cure palliative e pianificazione anticipata delle cure. Accanto a ciò, la promozione sul territorio di un’adeguata consapevolezza sul ruolo e sull’utilità delle cure palliative e sulla Legge 219/2017 relativa alle DAT (Disposizioni anticipate di trattamento).

Situato presso il Servizio di Assistenza Domiciliare Infermieristica (SADI, via Nonantolana 685/S), l’ambulatorio è aperto a cadenza quindicinale dalle ore 9 alle 11. L’accesso avviene su prenotazione presso il SADI di Modena 059 2134110 dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 19 e il sabato dalle 7 alle 13, su richiesta del Medico di Medicina Generale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dossier Legambiente Mal’Aria 2019: Modena maglia nera della regione

  • Economia

    Brand Finance, il Cavallino torna sul tetto del mondo dei marchi più influenti

  • Cronaca

    Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

  • Attualità

    Epidemia di influenza più 'clemente' rispetto allo scorso anno: "Non bisogna abbassare la guardia"

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena, corriera Seta in bilico nel fosso. Diversi feriti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Ciclista travolto in via Emilia, identificati mezzo e conducente

  • Sorpresi con lo shaboo in tasca, tre filippini arrestati "in trasferta"

  • Neve in Appennino, disagi sulla Nuova Estense verso Pavullo

  • Scontro a Piumazzo, muore una automobilista di 76 anni

Torna su
ModenaToday è in caricamento