Fiere a Modena: più controlli contro l’abusivismo e agenti in borghese

In vista della fiera di venerdì e di quella di San Geminiano confesecenti chiede maggiori tutele per le imprese regolari. Durante gli eventi Municipale e Polizia di Stato anche in borghese

Venerdì 17 gennaio torna a Modena il tradizionale appuntamento con la fiera di Sant’Antonio. Molto atteso, come quello di San Geminiano alla fine del mese, non solo dai cittadini modenesi ma anche dagli operatori del settore, per via del forte richiamo che è in grado di generare.

Per i venditori su area pubblica queste fiere costituiscono due importanti momenti dell’anno - spiega Alberto Guaitoli, Presidente ANVA - Associazione Nazionale Venditori Ambulanti - Confesercenti Modena - il periodo di incertezza economica del Paese ha forti ricadute anche per il commercio ambulante e l’auspicio è che da queste fiere cittadine possa arrivare una boccata d’ossigeno. Auspicheremmo quindi, in vista di entrambe le manifestazioni fieristiche, che venga scongiurato l’insinuarsi di comportamenti commerciali poco trasparenti, scorretti, dannosi, oltre che di concorrenza sleale. Sarà poi fondamentale che le autorità locali vigilino per salvaguardare il rispetto delle regole, per la tutelare non solo il consumatore ma anche per le imprese regolari”.

Verifiche e controlli che si rendono quanto mai necessari in un periodo come l’attuale, di crisi. Si chiede quindi che durante le fiere si presti attenzione e che si intervenga per reprimere eventuali fenomeni di abusivismo, a partire dal contrasto della vendita di merce contraffatta

Sempre durante le due fiere modenesi, la Polizia locale e di Stato saranno impegnate nella lotta ai borseggiatori. Comune di Modena e Questura, infatti, metteranno in atto anche quest’anno una serie di iniziative per prevenire borseggi, reato che si verifica solitamente in luoghi molto affollati.

Oltre al personale in divisa saranno in servizio agenti in borghese ed è stato predisposto un servizio antiabusivismo che presidierà l’area della fiera. Sarà impegnata in fiera anche la Guardia di Finanza che svolgerà in particolare controlli sull’anticontraffazione dei prodotti e su materie fiscali.

L’Ufficio denunce della Municipale centro storico (alla stazione autocorriere) sarà aperto la mattina dalle 7.40 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 13.50 alle 18. Anche in largo Sant’Agostino e in largo Porta Bologna, ai due estremi della via Emilia centro, ci saranno presidi della Polizia Municipale, presente anche dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.30 al Punto Città sociale e sicura a fianco dell’ex cinema Principe in viale Caduti in Guerra.

Alle diverse postazioni della Municipale i cittadini potranno rivolgersi per l'intera giornata agli operatori per fare segnalazioni o ricevere informazioni e consigli di carattere generale o sulla fiera in corso.

La Polizia municipale sarà come sempre impegnata anche nei controlli sul corretto svolgimento della manifestazione: verranno effettuate verifiche sul rispetto della normativa sull’anticontraffazione, sulla sicurezza dei prodotti in vendita, e sulla corretta applicazione delle norme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

Torna su
ModenaToday è in caricamento