ASP Area Nord, a San Felice inaugura la Snoezelen Room

Oggi, nell’ambito dell’open day dei servizi di ASP per il decennale dell’Azienda, un nuovo traguardo: l’apertura della Snoezelen Room, la stanza multisensoriale, all’interno del nuovo centro diurno socio-educativo per persone con disabilità “Il Girasole” a San Felice sul Panaro. Questo nuovo ambiente è basata sull’approccio Snoezelen (per questo ‘Snoezelen Rooom’), un metodo nato in Olanda, all’avanguardia e riconosciuto a livello internazionale, imperniato sulla stimolazione multisensoriale attraverso ambienti e tecnologie dedicate, con significativi effetti terapeutici di benessere della persona.

L’attività multisensoriale produce diversi effetti positivi: può avere un effetto calmante sui disturbi del comportamento, creare interazione quando l’utente ha una capacità espressiva limitata e può migliorare la relazione tra utente e caregiver. Nel campo della disabilità la stimolazione multisensoriale è una strategia premiante per diverse patologie, dalla disabilità cognitive all’autismo, dai disturbi psichiatrici, agli esiti da ictus e trauma cranico.  Vengono utilizzati diversi materiali per stimolano i sensi: le luci, la musica, le immagini, i profumi e i materiali tattili.  

All’apertura di questo nuovo servizio di ASP sono intervenuti il Presidente dell’Azienda Paolo Negro, il Sindaco di San Felice s/P e Assessore dell’Unione ai servizi sociali e sociosanitari Alberto Silvestri e il Direttore Generale dell’AUSL Massimo Annichiarico.  “L’Azienda di Servizi alla Persona in questi dieci anni ha consolidato l’adozione dell’approccio Snoezelen nei propri servizi, è stata una delle nostre scelti più qualificanti d’innovazione dei servizi - ha dichiara il Presidente Paolo Negro -  ora con questa nuova iniziativa ne estendiamo l’applicazione al campo della disabilità, con particolare attenzione all’autismo. La stanza multisensoriale  è stata creata con l’obiettivo di aumentare il benessere della persona con disabilità. Sei anni fa il terremoto: questo territorio sta rinascendo più forte non solo nel campo economico, ma anche in quello del welfare e dei servizi alla persona”.

“L’inaugurazione di oggi arricchisce la nostra capacità di risposta ai bisogni della persona - ha sottolineato il Sindaco di San Felice s/P e Assessore dell’Unione dei Comuni alle politiche sociali Alberto Silvestri - Un anno fa abbiamo inaugurato il nuovo Centro Diurno, ora questo nuovo passo. Ne faremo altri importanti”. “Nell’alveo del patto con al centro la salute, fra l’AUSL e i soggetti del territorio, fra i quali un ruolo importante lo svolge l’ASP - ha evidenziato il Direttore Generale Ausl Massimo Annichiarico - iniziative come questa hanno un particolare valore aggiunto, nuova risposta al bisogno della persona, che va valorizzato collaborando”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

Torna su
ModenaToday è in caricamento