Innovazione tecnologica, a Pavullo un laboratorio analisi all’avanguardia

Tecnologie di ultima generazione a disposizione degli operatori sanitari Ausl nel laboratorio dell'Ospedale

Innovazione e tecnologia di ultima generazione per assicurare a tutti i cittadini una pronta risposta alle loro necessità di salute. Dopo i lavori di adeguamento, il laboratorio analisi dell’Ospedale di Pavullo è stato riconsegnato ai suoi operatori in una veste rinnovata: gli interventi effettuati sono stati illustrati in occasione di un incontro a cui hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni locali, professionisti e il Direttore generale dell’Azienda USL di Modena.

Il rinnovo del laboratorio dell’Ospedale di Pavullo fa parte del piano di investimenti che l’Azienda USL di Modena sta implementando per potenziare spazi e dotazioni tecnologiche in tutta la rete dei laboratori analisi della provincia che fanno capo al Dipartimento Interaziendale di Medicina di Laboratorio ed Anatomia Patologica diretto dal dottor Tommaso Trenti.

A Pavullo il rinnovo dei locali e delle infrastrutture ha permesso di ospitare tecnologie analitiche di ultima generazione: due apparecchi di chimica clinica, due di immunometria, due di coagulazione e due di ematologia. Gli operatori guidati dalla dottoressa Fabiola Giovannini, che da maggio 2018 è responsabile del Laboratorio analisi, e dalla coordinatrice Delia Gherardi avranno dunque a disposizione un parco tecnologico di alto livello per eseguire esami di laboratorio, in particolare in emergenza e urgenza per i pazienti ricoverati.

L’équipe è oggi composta da biologi e tecnici di laboratorio che effettuano la batteria completa di esami ematochimici di routine per utenti interni e esterni, pazienti in terapia anticoagulante orale, pazienti seguiti dalle cure domiciliari e pazienti ricoverati nelle Unità Operative/Servizi Ospedalieri. Il laboratorio è attivo 24 ore su 24, sette giorni alla settimana, ed è parte del network dei laboratori del sistema di diagnostica provinciale ed opera in piena integrazione con il laboratorio provinciale BLU dell’ospedale di Baggiovara: i cittadini del Frignano possono dunque accedere a tutti gli esami richiesti, anche i più complessi (senza tempi di attesa in quanto il centro prelievi di Pavullo è ad accesso diretto senza necessità di prenotazione), e tutti i risultati sono raccolti in un percorso diagnostico unico con un referto finale consegnato al paziente, anche al domicilio per via informatica, indipendentemente dalla sede d’esecuzione degli accertamenti.

Nel 2018 il laboratorio di Pavullo ha eseguito più di 390.000 esami, vale a dire circa 1100 test ogni giorno, garantendo le emergenze e le urgenze per tutti i ricoverati dell’Ospedale e tutte le richieste di esami dei cittadini. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Linee ferroviarie Fer e Tper, pendolari a piedi per oltre 1.300 volte lo scorso anno

  • Cronaca

    Si ubriacano e vandalizzano le auto, due 19enni modenesi denunciati in Riviera

  • Politica

    Manifestazioni parallele, due cortei anarchico-antagonisti per il 25 Aprile

  • Economia

    Vendite delle MPMI modenesi, il 2018 non lascia troppo spazio ai sorrisi

I più letti della settimana

  • Va a prendere il figlio fermato per guida in stato di ebbrezza, ma viene multata per mancata revisione

  • Gli eventi da non perdere a Pasqua e Pasquetta a Modena e provincia

  • "Mangiatoia finita", Salvini commenta il fallimento del bando per i richiedenti asilo

  • Carpi. Pedone travolto e ucciso da un furgone in via Marx

  • Giovane accoltellato alla fermata dell'autobus, aggressore inseguito e arrestato dalla Polizia

  • Sparano ad un pedone con una fiocina, arrestati due evasi

Torna su
ModenaToday è in caricamento