Sassuolo saluta commosso il giornalista Corrado Roncaglia

Da anni responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Sassuolo e Direttore Responsabile del periodico comunale, è scomparso questa mattina all’Ospedale cittadino

E' venuto a mancare nelle scorse ore Corrado Roncaglia, da anni responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Sassuolo e Direttore Responsabile del periodico comunale. Il collega 56enne è deceduto questa mattina all’Ospedale di Sassuolo. I funerali avranno luogo Mercoledì 11 Settembre alle ore 10,15 partendo dalle camere ardenti dell'Ospedale di Sassuolo per la Chiesa Parrocchiale di San Giorgio, indi proseguiranno per l'ara crematoria di Modena.

“Una persona discreta, competente e silenziosa che nel corso degli anni ha accompagnato con la sua cultura l’attività dell’Amministrazione comunale contribuendo ad informare tutta la città - dichiara il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani - L’amore per la storia locale e non solo – prosegue il Sindaco – ma anche per la cultura a tutto tondo, lo hanno sempre accompagnato ed hanno pervaso ogni suo intervento realizzato per tutte le Giunte che si sono susseguite nel corso degli anni. A tutti i suoi cari, alla famiglia ed agli amici, vanno le più sentite condoglianze a nome dell’intera Amministrazione Comunale”.

Anche il Presidente del Consiglio Comunale di Sassuolo Luca Caselli ricorda il giornalista e concittadino: “Per tantissimi anni ha partecipato, seduto tra i banchi del pubblico, alle lunghe sedute del Consiglio Comunale per poi riportare alla stampa ed alla città i lavori svolti dal civico consesso cittadino. A nome mio e dell’intero Consiglio Comunale organo per il quale ha svolto il discreto e preciso compito di cronista, mi unisco alle più sincere e sentite condoglianze, stringendomi al dolore della famiglia e degli amici”.

Cordoglio anche da parte del gruppo consiliare del Partito Democratico: "Gli amministratori che si sono succeduti  e i cittadini di Sassuolo ne hanno potuto apprezzare, negli anni, la serietà, la preparazione, ma soprattutto  la mitezza e la gentilezza, veramente fuori dell'ordinario, che lo caratterizzavano. L'amore per la scrittura, per la cultura,  e per la sua città, di cui era una delle memorie storiche, in quanto esperto di storia locale, hanno reso prezioso, per tanti anni, il suo lavoro a favore dell'Amministrazione e della città tutta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento