Morto Vittorio Zucconi, giornalista modenese firma storica di Repubblica

Originario di Bastiglia, aveva 74 anni. Gian Carlo Muzzarelli: “Un modenese con radici profonde e sguardo lontano”

Lutto nel mondo del giornalismo italiano. Vittorio Zucconi, settantaquattro anni, è morto nella sua casa di Washington, dove si era trasferito nell'ormai lontano 1985. Il 74enne, storica firma di Repubblica, si è spento dopo una lunga malattia. 

Modenese di origine, era nato a Bastiglia, Zucconi si era trasferito in gioventù con la famiglia a Milano e aveva studiato al Parini. Lì - a conferma del fatto che fosse un predestinato - era diventato direttore del giornalino "La zanzara", dove aveva incontrato Walter Tobagi. Dopo la laurea in Lettere alla Statale, aveva iniziato a collaborare con "La notte" per poi passare a La Stampa, diventando corrispondente da Bruxelles e Washington. 

Quindi era arrivato il passaggio al Corriere, con la lunga esperienza a Mosca durante la Guerra fredda, prima del ritorno a La stampa per seguire il terrorismo rosso e il caso Moro. Poi era scoppiato l'amore con Repubblica, di cui era diventato prima corrispondente dall'America e poi direttore del sito. Stesso ruolo che, fino allo scorso anno, aveva occupato a Radio Capital. 

“Ho appreso con grande dolore che è morto Vittorio Zucconi. È stato un grande modenese, e un grandissimo giornalista”. Ha commentato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli nel messaggio di cordoglio per la scomparsa del giornalista. “Zucconi non era mai banale, e nei suoi articoli – ricorda Muzzarelli - c’era sempre una grande acutezza, lucidità e un’ironia sferzante che lo rendeva davvero speciale. E’ stato un modenese con radici profonde e sguardo lontano, inviato straordinario, e da ogni angolo del globo ci ha raccontato il mondo che cambiava, mantenendo sempre un forte legame con la sua città, in cui tornava ogni volta che gli impegni glielo consentivano. Modena – conclude il sindaco - lo ricorderà come merita, come ricorda suo papà Guglielmo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Blitz nell'ex ristorante La Fazenda, era diventato un rifugio per clandestini

Torna su
ModenaToday è in caricamento