Recupero della gomma, a Modena 4.268 tonnellate di pneumatici riciclate in un anno

Emila Romagna terza Regione in Italia per Pneumatici Fuori Uso generati: solo nel 2018 Ecopneus ne ha raccolte e riciclate oltre 22.000 tonnellate. Pari in peso a 2,5 milioni di pneumatici da autovettura

Come può un pneumatico a fine vita combattere il cambiamento climatico, limitare l’utilizzo delle risorse fossili e di energia e contribuire a rendere più sostenibili e “smart” le nostre città? Da lunedi 18 fino a mercoledi 20 marzoalla Stazione di Rimini, adulti e bambini troveranno una risposta a questa domanda visitando la carrozza allestita da Ecopneus all’interno del TrenoVerde, la storica campagna itinerante di Legambiente e Ferrovie dello Stato di cui Ecopneus è partner principale, quest’anno dedicata a una grande sfida globale: uscire dall’era delle fonti fossili e fermare i mutamenti climatici.

Nel 2018 Ecopneus ha raccolto e gestito in Emilia Romagna 22.593 tonnellate di PFU, terza Regione a livello nazionale per quantitativi di PFU raccolti. A livello provinciale, 3.774 ton sono state raccolte nella Provincia di Bologna, 1.509 ton in quella di Ferrara, 1.370 ton nella Provincia di Forlì-Cesena, 4.268 ton nel Modenese, 3.218 ton a Parma, 1.816 ton a Piacenza, 1.632 ton a Ravenna, 3.608 ton a Reggio Emilia e 1.398 ton nella Provincia di Rimini.

La terza carrozza del convoglio è tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (i PFU) di Ecopneus. La gomma di cui è costituito un pneumatico è infatti un materiale di eccezionale qualità utilizzato per realizzare asfalti “silenziosi” sicuri e duraturi, campi da calcio, superfici sportive polivalenti, isolanti acustici, oggetti dell’arredo urbano, energia e molto altro ancora.

All’interno della carrozza sul TrenoVerde i visitatori troveranno una confortevole pavimentazione realizzata con oltre 1.000 kg di gomma riciclata sagomata e colorata per ricrearne alcune delle sue principali applicazioni, come ad esempio campi da tennis, piste ciclabili e per l’atletica. Illustrazioni, giochi e installazioni condurranno grandi e piccoli attraverso un percorso educativo per toccare con mano l’importanza di un corretto riciclo dei PFU e le molteplici applicazioni della gomma riciclata.

Partecipare al viaggio del TrenoVerde – per Ecopneus è il terzo anno consecutivo – è un’ottima occasione per mostrare ai tanti studenti e cittadini coinvolti il valore e l’importanza del riciclo dei PFU, attraverso i tanti campi di applicazione di questo straordinario materiale: dalle mattonelle antitrauma delle aree giochi per i più piccini alle strade, dai campi da basket e pallavolo delle palestre scolastiche ai dissuasori di sosta, dalle panchine e le fioriere fino agli isolanti per l’industria edile” ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus “Dedichiamo molta attenzione all’educazione, perché la cultura della tutela dell’ambiente deve essere un valore centrale specialmente per le nuove generazioni, i cittadini adulti di domani”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mirandola, in carcere il giovane nordafricano. Migliorano i feriti

  • Attualità

    Efficienza della pubblica amministrazione, il Comune di Modena al 19esimo posto

  • Cronaca

    Ancora scontri davanti a Italpizza, delegato SI Sobas portato in Questura

  • Politica

    I candidati disertano senza preavviso il confronto con Rete Imprese. Si presenta solo Muzzarelli

I più letti della settimana

  • Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Arrivo di tappa a Modena, le strade chiuse per il passaggio del Giro

  • Incidente mortale in A1, individuata l'auto pirata. Autopsia per le due vittime

  • Dà fuoco alla sede della Municipale a Mirandola e causa due morti e diversi feriti. Arrestato

  • L'agriturismo La Falda chiude dopo l'allagamento, "Le istituzioni non hanno mai fatto le debite manutenzioni"

  • Folle corsa per seminare la Polizia, poi il frontale con la Volante. Due arresti

Torna su
ModenaToday è in caricamento