Accordo con il Demanio, nuovi uffici per il Tribunale a Palazzo Foresto

Lo storico edificio di Canalgrande, oggi sede della Prefettura, consentirà agli uffici giudiziari di godere di nuovi spazi e al "sistema-giustizia" di ridurre sensibilmente i canoni di affitto

“L’Agenzia del demanio ha messo a disposizione del Tribunale di Modena e della relativa Procura della Repubblica il Comprensorio “Principe Foresto”, una struttura che permetterà non solo di ospitare i 4 uffici attualmente in affitto, con un risparmio di circa 232.288,00 euro, ma anche di migliorare le condizioni generali degli uffici giudiziari, grazie anche ad un aumento della metratura, tenuto conto del pessimo stato di manutenzione degli immobili attuali”. Lo rende noto il Sottosegretario alla giustizia Vittorio Ferraresi .

“A distanza di meno di un mese dalla mia visita al tribunale di Modena – prosegue Ferraresi -  al Ministero della Giustizia abbiamo dato seguito agli impegni che avevo preso in termini di ottimizzazione delle risorse pubbliche e dei servizi. Nel corso della giornata trascorsa negli uffici giudiziari erano infatti emerse diverse criticità principalmente legate alle carenze strutturali e all’ organizzazione degli spazi alle quali riusciamo a rispondere nel brevissimo periodo, come promesso, con un’operazione che ammonta a circa 25 milioni, di cui una quota di circa 7 milioni e 400 mila a carico del Ministero della Giustizia", posegue l'esponente del M5S.

Per dare l’avvio alla procedura sono attesi i pareri della Conferenza Permanente degli uffici interessati che dovrà dare una valutazione di massima sull’idoneità dell’immobile individuato per la riallocazione, totale o parziale, delle attività giudiziarie attualmente svolte in situazione di criticità per le condizioni o per le inadeguate dimensioni degli immobili attualmente occupati, come pure per la relativa frammentazione in più sedi. "Nel lungo periodo - conclude infine Ferraresi -  si continuerà comunque a lavorare per raggiungere una soluzione unitaria.” 

Il palazzo del Principe Foresto d'Este, progettato nel Settecento, vanta una sotria pretigiosa legata alla famiglia nobiliare modenese e da ormai molti anni ospita nell'ala destra la sede di rappresentanza della Prefettura, utilizzata in occasione di importanti cerimonie pubbliche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

Torna su
ModenaToday è in caricamento