Arrestato 28enne, nella casa di famiglia gestiva un laboratorio per la droga

In manette un giovane di Soliera, denunciate altre due persone. E' l'esito delle perquisizioni congiunte di Polizia di Stato e Municipale, che hanno sequestrato quasi due chili di sostanze stupefacenti destinate al mercato dei giovanissimi nella zona di Carpi

Aveva allestito nella abitazione di famiglia, una grossa casa di campagna nella zona di Soliera, un vero e proprio laboratorio per confezionare sostanze stupefacenti, che venivano poi distribuite agli spacciatori dell zona per la consegna a clienti, soprattutto giovani e giovanissimi. E' quanto è stato scoperto durante un'indagine congiunta di Polizia di Stato e Polizia Municipale di Modena, culminata ieri mattina all'alba con cinque diverse perquisizioni.

A destare i sospetti degli agenti erano state le segnalazioni di alcuni ragazzi orbitanti nelle aree di Soliera e Carpi, che avevano notato strani traffici chiaramente riconducibili a spaccio di cosiddette droghe leggere, marijuana e hashish. L'indagine aveva portato poliziotti e vigili – ormai ben collaudati nella cooperazione su reati di questo genere – a individuare alcuni soggetti del luogo, le cui abitazioni sono poi state perquisite trovando conferma dei sospetti.

In particolare, un 28enne residente a Soliera, R.R. le iniziali, nascondeva una grande quantità di droga di diverso tipo e tutto il necessario per il confezionamento e la distribuzione. Il laboratorio era stato ricavato in un ambiente secondario dell'ampia proprietà di famiglia, senza che i genitori sospettassero di nulla. Fondamentale per rintracciare lo stupefacente è stato l'intervento di Axel, l'ormai celebre pastore tedesco dell'Unità Cinofila della Municipale di Sassuolo. Gli agenti hanno sequestrato in totale 1,7 kg di droga, in maggior parte marijuana e in quantità minori hashish e cocaina, insieme ad attrezzatura professionale per il termoconfezionamento, ma anche denaro contante e cellulari per tenere i contatti con pusher e clienti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 28enne, con un precedente alle spalle, è stato tratto in arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Denunciato invece un altro individuo a lui collegato, al pari di un terzo soggetto, nella cui abitazione è stata trovata una pressa idraulica utilizzata per la lavorazione della cannabis. Infruttuose le perquisizioni nelle altre due abitazioni individuate durante l'inchiesta.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Ricette da riscoprire ora che sei a casa: 5 dolci modenesi

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

Torna su
ModenaToday è in caricamento