Frazioni insicure, assemblea pubblica tra un mese a Villanova

Si svolgerà lunedì 13 ottobre nella sede della polisportiva. Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ha incontrato ieri i rappresentanti del comitato “Quattro Ville

Nella serata di lunedì 13 ottobre a Villanova di Modena, nella sede della polisportiva, si svolgerà un’assemblea pubblica per discutere con i cittadini delle questioni legate alla sicurezza nelle frazioni di Villanova, Lesignana, San Pancrazio e Ganaceto. Lo ha annunciato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli che ha incontrato nella serata di ieri, mercoledì 3 settembre, i rappresentanti del comitato “Quattro Ville” che nelle scorse settimane aveva presentato una petizione per sollevare alcune questioni legate alla presenza della Polizia municipale sul territorio, alla videosorveglianza e alla necessità di interventi di riqualificazione urbana.

“Stiamo lavorando alla definizione di un pacchetto sicurezza – spiega il sindaco Muzzarelli – ed è utile in questa fase il confronto con i cittadini, che ringrazio per la disponibilità dimostrata al dialogo e all’approfondimento delle questioni.  Oggi ci vuole ascolto, responsabilità e azione. Per il recupero delle situazioni di degrado – aggiunge il sindaco – non serve solo la presenza delle forze dell’ordine, comunque preziosa e qualificata, ma sono necessari anche interventi urbanistici e tecnologici per definire i quali è importante il confronto e la collaborazione con i cittadini come già stiamo facendo nella zona del Tempio”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In balia della corrente sul materassino, due ragazzi modenesi salvati in Salento

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento