Ex Mercato, inizia la bonifica dell'amianto e la pulizia del covo dello spaccio

Cantiere in via del Mercato da martedì 11 dicembre. E si “sigilla” anche il capannone. Nei giorni scorsi sopralluogo della Polizia municipale

Martedì 11 dicembre parte finalmente il cantiere per rimuovere l’amianto dalle coperture degli edifici dell’ex Mercato bestiame che si trovano su via del Mercato. Un'ottima notizia non solo in termini di sicurezza ambientale, ma anche per l'incolumità più diretta dei cittadini, dal momento che lo stabile era diventato da mesi il ricettacolo di sbandati e spacciatori, per altro con l'abbandono di siringhe usate sulla pubblica via.

Nei prossimi giorni, infatti, i tecnici del servizio Lavori pubblici del Comune interverranno per “sigillare” gli accessi al capannone non più utilizzato che si trova nella stessa area. Le intrusioni sono avvenute dopo aver divelto porte o finestre di accesso, già saldate in passato, o staccando le sbarre metalliche delle inferriate, mentre l'intera area è ancora facilmente accessibile attraverso lo scheletro del rotore, l'edificio abbanodnato che insiste su via Finzi. Con gli interventi in programma, tra cui anche una bonifica delle strutture, ci si propone di evitare nuove intrusioni in vista dell’apertura dei cantieri di riqualificazione dell’area.

Il reportage dall'interno dello stabile occupato in via del Mercato

Nel frattempo, dopo aver ottenuto il via libera dall’Azienda sanitaria sul Piano di smantellamento del cemento amianto contenuto nelle coperture degli edifici, martedì 11 febbraio inizia l’accantieramento da parte della ditta Betapiù di Modena che ha ottenuto l’incarico dal Comune nell’ambito di un appalto più generale su questo tipo di interventi. L’area da rimuovere è di circa 2.200 metri quadri e il costo dei lavori sarà di 24 mila euro.

La prima fase dell’accantieramento prevede la realizzazione della cosiddetta “linea vita” anticadute, con l’installazione dei supporti ai cavi che consentiranno ai tecnici di muoversi in sicurezza sulle coperture degli edifici.

Per una parte delle strutture, poi, è prevista la demolizione nell’ambito del Progetto Periferie “Ri-generazione e innovazione” per l’area Nord della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento