Controllo della Polizia in una sala scommesse, tre stranieri denunciati

Le verifiche sugli avventori di una locale di via San Giovanni Bosco hanno permesso di deferire tre persone e di censire le frequentazioni del centro

Nella giornata di giovedì 20 settembre il personale della Squadra Volante, durante il servizio di controllo del territorio, ha effettuato accertamenti sugli avventori di una sala scommesse.  Tre cittadini stranieri, due nigeriani ed uno originario della Guinea, rispettivamente di anni 20, 24 e 32 sono stati accompagnati in Questura per accertamenti più approfonditi in quanto sprovvisti di documenti di identità al seguito.

Il 20enne nigeriano, regolare sul territorio nazionale, è stato denunciato in stato di libertà in quanto senza giustificato motivo non ha esibito il proprio permesso di soggiorno agli agenti. Durante la perquisizione sono stati rivenuti sulla sua persona 1,3 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, motivo per il quale è stato anche sanzionato e segnalato alla Prefettura quale assuntore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri due stranieri, con numerosi precedenti di Polizia a proprio carico per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti, sono stati deferiti per inosservanza delle norme sugli stranieri in quanto sprovvisti di permesso di soggiorno al momento del controllo di Polizia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento