Curiosità Modenesi | Perché Magreta si chiama così?

Perché Magreta si chiama così? Pochi sanno l'origine, ancora meno sanno che in questo luogo sorgeva un castello, ma quasi nessuno sa che questo fu un luogo fondamentale al tempo dell'Impero Romano

foto di nostrotempo.net

Magreta è una comunità che ha avuto inizio attorno al IX secolo e gestita da una nobile famiglia, i Da Magreda, che erano attivi politici all'interno del libero comune di Modena. Era quel periodo storico in cui vi era la rivalità tra Modena e Reggio Emilia, le quali si contendevano la divisione e gli usi delle acque del fiume Secchia, che per l'appunto si trova affianco a Magreta stessa.

Pochi sanno che un tempo a Magreta vi era un castello, per l'appunto di proprietà di questa famiglia nobiliare, ma che successivamente fu venduto al duca Nicolò III d'Este e poi alla figlia Margherita, finché non fu demolito. Chi fosse interessato a sapere dove si trovavano le fondamenta di questao edificio, sappia che si situa al di sotto dell'oratorio di Santa Maddalena di Canossa. E tutto ciò che sappiamo su questo castello è relativo ad un affresco presente in un altro castello, ovvero quello di Fiorano. Tuttavia, l'origine del nome non sarebbe esattamente dettato dalla sola famiglia Da Magreda.

Infatti questa famiglia prese il nome a sua volta da quella che era la denominazione di quella terra durante il periodo romano, per l'appunto dei Campi Macri. Ma cos'erano? Pochi lo sanno, ma Magreta fu al tempo dell'impero romano il più importante mercato di bestiame del centro e nord Italia. I Campi Macri erano per l'appunto gli allevamenti di bestiamen che sorgevano in questo territorio ed erano relativi a scambi commerciali intensi. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz notturno nello stabile abbandonato, sgomberati due abusivi a Torrenova

  • Cronaca

    Tre chili di hashish nascosti nella portiera dell'auto, pluripregiudicato in manette

  • Cronaca

    Ruba il cellulare ad un autista in sosta, arrestato in via Emilia

  • Cronaca

    Vandali bucano le gomme di auto private e mezzi della Protezione Civile

I più letti della settimana

  • Ferrari, per i lavoratori di Maranello nuovo premio fino a 5.500 euro

  • Attentato razzista a casa Kyenge? No, è solo l'epilogo di una lite fra vicini

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Assente dal lavoro da giorni, trovato in fin di vita in casa

  • Rapina alla Coop, in manette pochi giorni dopo l'ultima denuncia

  • Escono senza pagare il conto, bloccati dalla Municipale e accompagnati a saldare il debito

Torna su
ModenaToday è in caricamento