Una garza dimenticata nell'addome per 35 anni, chiede maxi risarcimento

Un errore medico del 1967 sarebbe costato ad un settantenne modenese ben 35 anni di dolori medicalmente inspiegabili. Poi una nuova operazione nel 2011 e il ritrovamento di una garza "dimenticata". Via al processo

Il Tribunale di Modena ha aperto ieri il processo che vede coinvolti la Regione, l'ex Usl di Modena e un paziente che ha denunciato di essere rimasto vittima della malasanità. Il caso – riportato dai quotidiani locali oggi in edicola – riguarda un settantenne residente nella Bassa modenese, che avrebbe convissuto per 35 anni con intensi dolori addominali, cui i medici non sono mai riusciti a dare spiegazione.

Un calvario iniziato nel lontano 1976 – secondo quanto l'avvocato Mario Marchiò ha riferito alla stampa locale – a seguito di un'operazione chirurgica per un'ulcera. L'uomo fu operato allora all'Ospedale Sant'Agostino e da quel momento rimase vittima di costanti dolori all'addome, che negli anni successivi lo hanno portato a diverse visite di accertamento, con diagnosi via via più discordanti. Nel 1982 i dottori parlarono di 'gastrite cronica e polipi iperplastici', mentre nel 1989 gli fu diagnostica un'infiammazione polmonare. Nel 2011 il paziente venne ricoverato per problemi intestinali e i medici gli comunicarono la presenza di un tumore all'addome. Ma una successiva operazione chirurgica rivelò che il rigonfiamento sospetto non era una massa tumorale, bensì una vecchia garza. E si tratterebbe proprio del medicamento che qualche medico “sbadato” diementicò di rimuovere durante l'operazione di 35 anni fa.

L'uomo ha deciso di adire le vie legali ed ha richiesto un risarcimento di 230mila euro, cifra destinata a raddoppiare se vengono considerati gli interessi maturati in tre lunghi decenni. Se effettivamente la giustizia appurerà la negligenza dei medici – si dovrà attendere ancora un anno per i procedimenti legali – nessuno rischierà condanne penali, ma il risarcimento potrebbe essere decisamente impegnativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento