giovedì, 17 aprile 14℃

Guida con la mano sull'orecchio: multata. Ma il telefono è in borsa

Un'automobilista che stava guidando in via Ventimiglia con il gomito appoggiato sulla portiera e la mano sull'orecchio è stata fermata dalla Municipale: 152 euro di multa e 5 punti della patente per guida con cellulare senza auricolare

Redazione18 aprile 2012
5

Alzi la mano chi non ha mai guidato almeno una volta appoggiando il gomito sulla portiera per reggersi la testa con la mano sinistra. Gli automobilisti che solcheranno le strade modenesi dovranno stare molto attenti perché questa "postura" potrà costare caro (152 euro di verbale e 5 punti della patente) dato che potrebbe essere tranquillamente scambiata dalla Polizia Municipale per guida con telefono cellulare senza auricolare. Ciò si è verificato mercoledì 11 aprile intorno alle ore 18 a danno di Magda Borsari, un'automobilista che ha voluto segnalare a ModenaToday questo increscioso quanto incredibile episodio verificatosi all'incrocio fra via Ventimiglia e via Pavia: "Mi stavo recando a fare la spesa e venivo da via Savoniero quando una pattuglia della Municipale, che mi stava seguendo da qualche minuto, mi ha affiancato e mi ha invitato a fermare l'auto". A cogliere alla sprovvista Magda Borsari il tono perentorio dell'agente: "Lei stava parlando al cellulare!", ha rilevato l'operatore. "Ma io stavo guidando con il gomito appoggiato al deflettore della portiera tenendo la mano sull'orecchio sinistro - ha raccontato l'automobilista - Nonostante gli avessi mostrato il cellulare lasciato nella borsa e soprattutto il sistema bluetooth, l'agente non ha voluto sapere ragioni". Magda Borsari è convinta della correttezza del proprio comportamento e ha fatto sapere di volere ricorrere al Giudice di Pace: "La cosa ironica - ha rilevato - è che nel verbale è riportato come io stessi conversando al telefono cellulare usando la mano destra, cosa che mi impedirebbe di utilizzare il cambio, cosa completamente diversa, tra l'altro, da quanto lo stesso agente mi ha contestato a voce". A sostegno della propria tesi, verranno mostrati al giudice i tabulati telefonici dell'ora in cui è stata elevata la contravvenzione: il fine è quello di evidenziare l'assenza di conversazioni e, quindi, il mancato utilizzo del cellulare.

Annuncio promozionale

Sant'Agnese
mobilità

5 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di el gitano

    el gitano risposta a "Lucas" bastian contario del menga e di sicuro troppo giovane ed inesperto !! Ma dove vivi tu? hai almeno la automobile? O viaggi con l'autista e la vettura di papà? Anche lui membro della numerosissima  "banda Bassotti"di amministratori ed affini a cui fa comodo avere degli esattori irreprensibili e  senza" peccato"come i vigilotti ......

    il 20 aprile del 2012
    • Avatar anonimo di Christian

      Christian risposta a "Al Zenghen": ma perchè perdere tempo a scrivere simili eresie.. Ma come ti permetti di giudicare una situazione che manco ti ha visto come comparsa, con parole e concetti così pregiudizievoli..? proprio tu, che magari, in quel giorno e a quell'ora stavi leggendo Topolino nella tua cameretta.. ti prendi il lusso di sparare a zero sulla gente.. senza sapere..

      Ho avuto spesso a che fare con i Vigili Urbani, purtroppo.. ma posso dire che tutte le volte ho sempre dovuto dire "Mea Culpa"..

      Per quanto riguarda la vicenda della Signora BORSARI, invece, mi viene da pensare che pagare una multa dia parecchio fastidio, a maggior ragione se non vi è responsabilità oggettiva.. ma correre al giornale e raccontare una simil vicenda è proprio avvilente.. Consiglio alla  Signora di rivolgersi all' avvocato Canzona se desidera un pò di notorietà.. 

      il 23 aprile del 2012
  • Avatar anonimo di lucas

    lucas Io credo senza ombra di dubbio agli agenti della Municipale perchè non penso debbano inventarsi  le cose per contestare violazioni visto quello che succede sulle nostre strade.

    il 19 aprile del 2012
  • Avatar anonimo di el gitano

    el gitano Non mi stupisco più delle vessazioni dei vigilotti municipali.Loro vogliono la ragione anche quando non c'è!!Del resto fare gli esattori per la banda bassotti non lascia alternative.Mi piacerebbe avere dalla interessata su questo network il numero di matricola del genio che le ha contestato la scalcinata e falsa contravvenzione.Poichè se dovesse corrispondere a quello che lo scrivente e altri hanno da tempo nel mirino.Suggerisco attraverso una class extion di cittadini automobilisti che loro malgrado si sono venuti a trovare con il personaggio descritto di porgere formale  denuncia penale con  richiesta di rimozione dal servizio  . Semplicemente per abuso di potere , avendo già in passato tenuto comportamenti da cow -boy con relativi processi .Che hanno fatto di lui più che un "uvbano municipale" , uno spocchioso sceriffetto ed esattore di provincia resto in attesa di  risposta saluti e solidarietà in toto

    il 19 aprile del 2012
    • Avatar anonimo di magda

      magda la matricola e 224

      il 25 aprile del 2012