Dipendente "in nero" travolto da un'auto, denunciato il titolare di un autolavaggio

Il fatto era accaduto lo scorso anno, ma durante un controllo di pochi giorni fa i Carabinieri hanno trovato altri tre dipendenti irregolari e sospeso l'attività

Ieri i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Modena e della Stazione di Bomporto, nel corso degli accertamenti presso un distributore di carburante con lavaggio della zona, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria il titolare dell’esercizio commerciale per i reati di lesioni personali colpose, truffa in danno dell’INPS e altre irregolarità in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

I fatti risalgono ad ottobre 2017, quanto un lavoratore del distributore, risultato assu to in modo irregolare, fu investito da un’auto all’interno dell’autolavaggio, riportando ferite gravi, con una prognosi superiore a 40 giorni.

Gli accertamenti dell'Arma coordinati dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Modena hanno consentito di appurare che il lavoratore, all’epoca dei fatti non era assunto e la sua regolarizzazione venne effettuata immediatamente dopo l’infortunio. Nel corso delle verifiche è emerso che il titolare aveva autocertificato falsamente di essere in regola con le norme di sicurezza sul lavoro, ottenendo in questo modo la possibilità di impiegare al lavoro anche due giovani tirocinanti, tipologia lavorativa che gode di rilevanti vantaggi contributivi e retributivi. Le irregolarità sulla sicurezza accertate dai militari erano attinenti al mancato adeguamento del documento valutazione di rischi oltre alla mancata formazione e informazione alla sicurezza dei lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recentemente i carabinieri hanno fatto di nuovo visita all'attività commerciale di Bomporto, scoprendo che quanto accaduto lo scorso anno non era servito da lezione. Pochi giorni fa, infatti, sono stati sorpresi  occupati al lavaggio delle auto altri tre lavoratori “in nero”,  circostanza per la quale è stata disposta immediatamente la sospensione dell’attività lavorativa fino alla regolarizzazione dei dipendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Si presenta al Pronto Soccorso dopo una lite, ma porta con sè la cocaina. Arrestato

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

Torna su
ModenaToday è in caricamento