Due giovani ricoverati per intossicazione, sotto accusa il narghilè

All'alba ambulanza e Vigili del Fuoco sono intervenuti in un locale notturno in zona Sacca, per soccorrere due persone intossicate da monossido di carbonio, poi trasferite alle camere iperbariche di Fidenza

Intorno alle 5 di mattina due avventori del Pashaa Club di Modena, in via Cesare Balbo, hanno accusato un malessere che aveva tutti i sintomi di un'intossicazione, richiedendo l'intervento dei sanitari. Nel locale notturno – frequentato in larga parte da cittadini stranieri – sono quindi giunti gli infermieri del 118, accompagnati dagli agenti della Municipale e dai Vigili del Fuoco per un'ispezione degli ambienti.

I due sono stati trasportati al Policlinico, ma le condizioni e il tasso di monossido di carbonio inalato hanno fatto optare i medici per un trasferimento al Centro di Medicina Iperbarica di Fidenza, dove ora sono ricoverati.

I pompieri non hanno individuato particolari disfunzioni nel sistema della caldaia del locale notturno – primo indiziato in casi del genere – e l'attenzione si è quindi spostata sui narghilè a disposizione dei clienti. Il Pashaa Club offre infatti questo tipo di strumento, molto diffuso nei paesi mediorientali. Tuttavia non p ancora stata chiarita l'origine esatta dell'intossicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento