Pronto soccorso per lupi, al Centro Fauna arriva Diana

Lupa salvata nel napoletano e trasferita in via Nonantolana a Modena per le cure. Sarà accudita nell'apposita struttura dedicata ai lupi

Da alcuni giorni il Centro fauna selvatica il Pettirosso di Modena ospita una femmina di lupo, salvata nelle scorse settimane in provincia di Napoli, dopo essere finita in una trappola utilizzata dai bracconieri per la caccia al cinghiale che ha provocato all'animale la perdita di una zampa posteriore. 
Dopo le cure nell'ospedale veterinario Frullone di Napoli, la lupa, chiamata Diana dai volontari, è stata affidata, con la collaborazione del Corpo forestale,  ai volontari del Centro che la accudiscono nell'apposita struttura dedicata ai lupi, situata nella sede del Centro stesso in via Nonantolana 1217 a Modena. 

Purtroppo a causa della menomazione, l'animale non è più in grado di procurarsi il cibo autonomamente. L'attività del Centro si svolge sulla base di una convenzione con la Provincia per il recupero e tutela della fauna selvatica in difficoltà.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento