Rifiuti pericolosi abbandonati, ditta di Sassuolo multata grazie alle fototrappole

Indagini della Municipale di Formigine in zona Ponte Fossa. Per l'impresa, che ha già ripulito l’area, una sanzione di mille euro

Un deposito abusivo di rifiuti in località Ponte Fossa. È quello scoperto nei giorni scorsi da una pattuglia della Polizia Locale di Formigine, nel corso di un controllo del territorio. Gli agenti hanno trovato rifiuti industriali pericolosi, composti da grasso per lubrificazione e oli esausti, batterie e altri materiali ingombranti.

Sono subito scattati sopralluoghi e accertamenti, che hanno portato, anche grazie alle videotrappole installate nelle vicinanze, a individuare una ditta di Sassuolo, il cui titolare, residente a Formigine, per le operazioni di svuotamento del proprio capannone causa cambio sede, ha ammesso di essersi affidato a una ditta di pulizie, sempre di Sassuolo. Per lui è scattata una sanzione amministrativa di circa mille euro, per violazione del Testo Unico relativo alla Legge sull’Ambiente. Nello stesso giorno, personale delle due ditte ha provveduto a ripulire l’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il controllo del territorio – commenta il commissario Rossi, comandante della Polizia Locale di Formigine – non può prescindere dalla tutela dell’ambiente ecologico. Le aree urbane, ma anche quelle rurali, nel momento in cui diventano sede di sistematici abbandoni di rifiuti, diventano anche progressivamente aree insicure, perché sempre meno frequentate dai cittadini. Per questi motivi la nostra polizia ha mobilitato tutte le risorse disponibili, come le Guardie Ecologiche Volontarie e gli ispettori Volontari Ambientali, per contrastare queste azioni di inciviltà, che possono sconfinare in veri e propri reati ambientali”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento