Internet: chiusura sito dplmodena.it, proteste da tutta Italia

Secondo Giuseppe Giulietti (Art.21) e Vincenzo Vita, senatore Pd, "l'oscuramento sarebbe stato deciso dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero". A breve interrogazione al Senato

Non si placa l'ondata di proteste per il provvedimento di chiusura del sito www.dplmodena.it decisa la settimana scorsa dal segretario generale del Ministero del Lavoro. Secondo Giuseppe Giulietti, portavoce di Art.21, e Vincenzo Vita, senatore Pd, "l'oscuramento sarebbe stato deciso dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero", Sul caso verrà presentata un'interrogazione al Senato.

Alla Fornero aveva già chiesto spiegazioni Confcooperative, dopo che Cgil e Cisl avevano denunciato la chiusura come una scelta "incomprensibile, grave e ingiustificata": attraverso quel sito, infatti, "era possibile reperire dati, informazioni, riferimenti legislativi e normativi", utili a chi si occupa del mercato del lavoro, di questi tempi al centro di una importante riforma. Aveva protestato anche l'assessore provinciale al Lavoro, Francesco Ori, e un'altra interrogazione parlamentare era stata preannunciata dalla senatrice Patrizia Bugnano (Idv).

Ora Giulietti e Vita rilevano che sebbene la chiusura venga motivata con la necessità di "unificare le informazioni sui siti istituzionali, peccato che la decisione di oscurare, comunque intollerabile, sia stata assunta solo nei confronti del sito di Modena, uno dei più apprezzati e consultati in Italia, come per altro ha documentato nella sua denuncia l'avvocato Guido Scorza, uno dei più accreditati esperti del settore. Comunque stiano le cose la vicenda non è accettabile: spetta ora al ministro chiarire e soprattutto predisporre la immediata riapertura del sito, evitando il solo sospetto che si sia trattato di un provvedimento censorio, magari deciso da un funzionario troppo zelante, assunto nei confronti di un sito sgradito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

Torna su
ModenaToday è in caricamento