Mancato accordo nella vertenza Frama Action, domani le lettere di licenziamento

La Fiom protesterà anche presso la Fiera di Milano e promette battaglia legale. Si tratta della prima volta che i lavoratori di una ditta metalmeccanica modenese non firmano un accordo

Si chiude oggi, e male, la vertenza Frama Action di Novi. Dopo l'incontro di stamattina tra azienda e sindacati (Fiom-Cgil e Fim-Cisl) la fumata diventa nerissima, e significa che "da domani i lavoratori di Frama saranno licenziati senza nessuna altra rete di protezione aggiuntiva rispetto agli strumenti ordinari", ad esempio l'indennità di disoccupazione. Lo segnala la Fiom-Cgil di Modena accusando la proprietà, la multinazionale austriaca Hella assente anche stamane al tavolo, di "arroganza e irresponsabilità nei confronti dei lavoratori, continuando a dire no a tutte le soluzioni proposte da parte sia del sindacato sia delle istituzioni", Regione in primis. In tutto questo, non ha aiutato il chiacchierato caso delle denunce ricevute da alcuni addetti in presidio (17 i dipendenti interessati alla vertenza oltre a qualche somministrato). 

Per la Fiom Cesare Pizzolla e Angelo Dalle Ave spiegano: "Si tratta del primo mancato accordo nel settore metalmeccanico della nostra provincia. I lavoratori hanno condiviso la scelta di non firmare, in quanto la loro dignità non si puo' comprare solo con pochi spiccioli". Ma la vertenza continua, nonostante l'arrivo delle lettere di licenziamento, "dando assistenza legale ai lavoratori sia per quanto riguarda l'impugnazione del licenziamento, sia per quanto riguarda la difesa dalle eventuali denunce", continua il sindacato in una nota.

Insomma, la battaglia si sposta sul piano legale dopo la mobilitazione generale, con un sit-in recente anche in Prefettura a Modena contro le delocalizzazioni troppo 'liberè, tuttora, nel territorio emiliano. Venerdi', in questo senso, la Fiom e i lavoratori di Frama saranno in Fiera a Milano al MadeExpo "per protestare contro Hella- rincarano- e rendere espliciti anche ai clienti le modalità con cui la multinazionale austriaca ha gestito la chiusura dello stabilimento modenese". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento