Primo giorno di fiera, taglio del nastro per Skipass 2018

A Modena apre Skipass, il salone del turismo e degli sport invernali: ecco i numeri e le tendenze della montagna bianca italiana

Aperti i padiglioni del quartiere fieristico, che fino a domenica ospita il più importante salone dedicato al turismo e agli sport invernali. Sul grande trampolino in area esterna, che svetta alto nei cieli modenesi, sono già cominciate le acrobazie dei rider impegnati nella Coppa del Mondo FIS: protagonisti oggi i freeskiers, mentre domani spazio allo snowboard. Test indispensabili in vista delle gare di sabato e domenica, che si preannunciano davvero spettacolari.

Al consueto taglio del nastro di questa mattina presenti il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, il Sindaco di Modena, Giancarlo Muzzarelli, il Presidente della FISI, Flavio Roda e il Presidente di ModenaFiere, Alfonso Panzani. Madrina d’eccezione dell’inaugurazione Michela Maioli, campionessa olimpica di snowboard cross.

Dopo due anni di successi, anche l’inverno 2018/2019 per la montagna bianca si presenta con buone prospettive: dai Consorzi turistici ai singoli operatori, dalle società di gestione degli impianti sino ai referenti degli uffici informazioni, tutti gli operatori del sistema neve manifestano ottimismo. Una percezione, questa, che viene confermata da Skipass Panorama Turismo, l’osservatorio del turismo montano promosso da ModenaFiere e realizzato da Jfc nell’ambito di Skipass, il salone annuale del turismo e degli sport invernali. L’osservatorio ha indagato i desideri degli Italiani, sciatori seriali, sciatori saltuari o slons (snow lovers no skiers). Per tutti è altissimo il desiderio di fuga verso le località montane, vissute come luoghi ideali per “rigenerarsi e rilassarsi” e per “ritrovare il piacere delle relazioni”.

Il primo dato che emerge  dalla ricerca che sarà presentata a ModenaFiere venerdì 2 novembre, è quello che indica come il 66,8% degli Italiani abbia – oggi – il desiderio di andare in montagna, e di come questi Italiani siano propensi a scegliere una località montana italiana nel 93,7% dei casi, contro il restante 6,3% dei nostri connazionali che predilige località estere. “Sono dati confortanti per il sistema neve a cui ogni anno e da 25 anni, Skipass offre una vetrina importante alla vigilia dell’apertura della stagione turistica”, commenta il direttore di ModenaFiere Paolo Fantuzzi, “I numeri confermano una tendenza positiva: cresce l’appeal della montagna e il desiderio di vivere esperienze autentiche”. 

Secondo quanto rilevato dall’osservatorio Skipass Panorama Turismo, in occasione del soggiorno in montagna gli Italiani viaggeranno in media in nuclei familiari composti da 2,8 persone. Si tratterà, in prevalenza, di coppie: praticamente un italiano su due intende andare in montagna con la propria compagna/compagno (48%). Assai alta anche la quota dei nuclei familiari, in quanto complessivamente la quota di chi intende consumare questa vacanza con la propria famiglia (più o meno numerosa) è pari al 45,7%, per un “desiderato” soggiorno medio di 5,2 giorni ed una disponibilità di spesa pari 112 Euro per ogni giornata di soggiorno in montagna. Se il meteo sarà favorevole garantendo white landscape per tutto l’inverno, a partire da fine novembre, la stagione prossima ventura segnerà dati in crescita per l’intera filiera della Montagna Bianca Italiana, con un incremento complessivo delle presenze – italiane e straniere – previste rispettivamente al +4,1% ed al +3,6% per quanto riguarda gli arrivi.

“Skipass Panorama Turismo prevede per l’intero comparto un incremento del fatturato di 4,3 punti percentuali, raggiungendo quota 11 miliardi  392 milioni di Euro. Il dato è rilevante, se si considera che per le famiglie italiane lo sci rappresenta un linguaggio intergenerazionale; genitori e figli, zii e nipoti, ma anche nonni e nipoti e familiari che si ritrovano”, commenta il ricercatore Massimo Feruzzi (Jfc). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

Torna su
ModenaToday è in caricamento