Pagamenti online dei servizi pubblici, nelle Terre d’Argine debutta PagoPa

Anche Carpi, Soliera, Campogalliano e Novi di Modena tra i primi comuni italiani ad adottare il nuovo sistema della Pubblica Amministrazione

Nei quattro comuni dell’Unione delle Terre d’Argine (Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera) è in partenza pagoPA, il nuovo sistema che rende più semplice e sicuro pagare i servizi alla pubblica amministrazione, una nuova modalità per pagamenti online che consente di risparmiare  tempo e denaro ai cittadini e all’amministrazione pubblica. L’Unione delle Terre d’Argine (tra le prime in Italia) infatti ha sviluppato assieme ai quattro Comuni membri un piano di attivazione progressivo del sistema pagoPA che prevede la copertura di tutti i servizi (circa una sessantina di casistiche) entro il prossimo gennaio. 

Ma a cosa serve questo nuovo sistema?

pagoPA garantisce a privati e aziende sicurezza e affidabilità nei pagamenti, semplicità e flessibilità nella scelta delle modalità di pagamento, trasparenza nei costi di commissione. pagoPA garantisce invece alle pubbliche amministrazioni certezza e automazione nella riscossione degli incassi; riduzione dei costi e standardizzazione dei processi interni; semplificazione e digitalizzazione dei servizi.

Che cosa si può pagare con pagoPA?

pagoPA ti permette di pagare utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di versamento dovuto alla pubblica amministrazione, sia centrale che locale, ma anche verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le Università, le Azienda Sanitarie Locali. Dalla TARI alle multe, passando per le tasse scolastiche e altri tributi locali, pagoPA punta a diventare il punto unico di pagamento per tutti i cittadini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo sistema, realizzato da Agenzia per l’Italia Digitale-AgID (www.agid.gov.it/) secondo i dettami del Codice dell’Amministrazione Digitale, consente il pagamento delle fatture attraverso un maggior numero di canali permettendo di effettuare versamenti tramite il sito web dell’Unione delle Terre d’Argine (www.terredargine.it) e i siti dei quattro Comuni membri, lo sportello con operatore e i bancomat delle banche aderenti, l’home banking (cercando Circuito CBILL oppure PagoPA oppure IUV): e ancora le tabaccherie aderenti al servizio ITB, i supermercati convenzionati e gli sportelli Sisal oltre che i punti Lottomatica. Sarà possibile scegliere l’intermediario che permette il pagamento con i minori costi o il servizio più veloce. Servizi e sociali e scolastici quelli già operativi con questo nuovo sistema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento