Scioperi, giovedì 19 aprile corteo della Cgil in centro storico

Continua la carica del sindacato di piazza Cittadella contro la riforma del lavoro del Governo Monti partenza dal piazzale della Coop Cialdini, passando per le vie del centro storico, fino alla conclusione in largo Garibaldi

La Cgil scende nuovamente in strada. Continua, infatti, la mobilitazione del sindacato di Piazza Cittadella contro la riforma del lavoro del Governo Monti "per presidiare l’iter parlamentare del Ddl che si aprirà nelle prossime settimane e ottenere ulteriori modifiche in particolare su art.18, ammortizzatori sociali e precarietà". Alle manifestazioni delle scorse settimane, si aggiunge giovedì 19 aprile una manifestazione in mattinata con corteo in partenza dal piazzale della Coop Cialdini (via Galaverna-concentramento ore 9) e per le vie del centro storico sino a largo Garibaldi dove si terrà un sit-in.  Sciopereranno per l’intera giornata i lavoratori del pubblico impiego, scuola-università-ricerca e dei lavoratori privati in legge 146 (soggetti ai vincoli di sciopero dei servizi essenziali), quindi gli addetti nei servizi alle persone (nidi, materne, case protette, servizi handicap), i lavoratori di commercio-turismo-terziario, Poste, telecomunicazioni, banche-assicurazioni-riscossioni tributi, igiene ambientale, gas-acqua, elettricità. A completamento del pacchetto di 8 ore della categoria, si aggiunge inoltre lo sciopero dei metalmeccanici di 4 ore la mattina. La Cgil, ha fatto sapere piazza Cittadella, mantiene le ragioni dello sciopero proclamato a fine marzo "dopo che il governo Monti aveva unilateralmente chiuso la discussione sulla riforma del mercato del lavoro". “La riapertura della discussione sull’art.18 (reintegro del giudice sui licenziamenti economici per cause manifeste di illegittimità) è frutto della mobilitazione della Cgil", ha tenuto a ricordare Cgil Donato Pivanti, insieme ai segretari delle categorie di lavoratori che scioperano giovedì, Marco Bonaccini (Fp/Cgil), Stefano Colombini (Flc/Cgil), Roberto Cattabriga (Fisac/Cgil), Giordano Fiorani (Fiom/Cgil) e Stefania Ferrari (Filcams(Cgil).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

Torna su
ModenaToday è in caricamento