Modena: La Tenda presenta International Jazz Day, tre concerti in un’unica serata

C’è una musica nata dall’incontro tra le culture africana ed europea; diffusasi negli Stati Uniti e poi in tutto il mondo attraverso la fusione delle diverse culture e divenuta una forma d’arte internazionale, un mezzo di comunicazione che trascende le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità. È il Jazz: strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica. È per questo motivo che l’Unesco ha deciso di celebrare il 30 aprile di ogni anno la “Giornata Internazionale del Jazz”.

Mercoledì 30 aprile anche Modena festeggia l’International Jazz Day con una grande maratona jazz alla Tenda, la struttura di viale Molza gestita dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune. La serata, che prende il via alle 20, è l’appuntamento conclusivo della rassegna Art & Jam organizzata dall’associazione Muse. Ospite speciale sarà il gruppo formato da docenti e studenti dei corsi superiori di musica jazz del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, un organico di oltre 20 elementi diretto dal Maestro Teo Ciavarella.

Eclettico personaggio del panorama musicale italiano, Ciavarella ha collaborato con artisti di diversi generi musicali; partecipato a tour teatrali; scritto musiche originali per gli spettacoli di Paolo Rossi (Milanon Milanin, Canzonacce), Antonio Albanese (Psicoparty) ed Enrico Bertolino (Lampi Accecanti di Ovvietà) e preso parte a note trasmissioni televisive e radiofoniche Rai e Mediaset (come “Mai Dire Goal”, su Italia Uno). Il programma e gli arrangiamenti sono in gran parte a cura degli studenti e il repertorio spazia dai classici del jazz a brani ispirati a contaminazioni funk, soul, blues, latin. Arricchiscono la serata Roman Stoylar, pianista e compositore russo ospite del Conservatorio e a Modena per l'occasione al seguito dell'orchestra, il sassofonista Roberto Manuzzi e il clarinettista Stefano Melloni.

Ad aprire la serata alle 20 sarà invece il trio Ecoe (In Case Of Emergency) composto dai modenesi Michele Bonifati alla chitarra, Simone Di Benedetto al contrabbasso e Riccardo La Foresta a batteria e percussioni. Nato nel 2013 come laboratorio di sperimentazione per trovare una sintesi tra diverse influenze, timbriche e formali, provenienti dal jazz, dall’improvvisazione, dal rock e dall’elettronica, il trio propone un repertorio che unisce la ricerca sull'improvvisazione libera alla costruzione sonora attraverso la scrittura di brani originali.

Inoltre, alle 21 sarà la volta dell’ Open Duo formato da Valerio Renzetti alla tromba e Stefano Calzolari al pianoforte.  Il giovane trombettista si pone al di fuori di ogni schema, musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. Il piano di Calzolari, con la sua poetica immediatamente riconoscibile, ha sonorità lirica e struggente, sorretta dalla freschezza d’ispirazione e dal legame con la tradizione soul e jazz. Il duo, creato e voluto per l’occasione, conduce all’interno del proprio mondo espressivo differenti esperienze e concezioni poetiche, ottenendo uno sfaccettato mosaico di personalità, con il quale rende cangiante e articolata la propria musica.

Art & Jam è organizzato da Muse e da La Tenda con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna e del Comune di Modena. La Tenda è a Modena in Viale Molza angolo Viale Monte Kosica. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Requiem for Pompei", al Mata la mostra fotografica di Kenro Izu

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Mata
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento