Torna a Spilamberto la Festa di Rifondazione Comunista, 26esima edizione

Sarà il militante antifascista Adelmo Cervi l’ospite d’eccezione che giovedì 22 agosto alle ore 20.30 inaugurerà la 26° festa di Rifondazione Comunista di Spilamberto che si svolge fino all’8 settembre presso l’area del centro giovani Panarock in via Ponte Marianna 35. Adelmo Cervi è figlio di Aldo, uno dei sette fratelli Cervi torturati e fucilati dai fascisti nel dicembre del 1943 a Reggio Emilia, ed è autore del libro “Io che conosco il tuo cuore”. Alla cerimonia inaugurale interverranno anche Eliana Ferrari, responsabile nazionale feste del partito, e Stefano Lugli, segretario regionale di Rifondazione Comunista dell’Emilia-Romagna.

Gli appuntamenti politici si snodando lungo tutto l’arco della festa e saranno un’occasione per discutere dei temi di più stretta attualità. Lunedì 26 agosto alle ore 21 dibattito sulle imminenti elezioni regionali con Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra Europea e Cristina Quintavalla, portavoce de L’Altra Emilia-Romagna e già candidata alla presidenza della Regione, moderato da Nando Mainardi della Direzione Nazionale di Rifondazione Comunista.

Martedì 27 agosto si terrà una cena di autofinanziamento del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale preceduta alle 18.30 da un dibattito su “Neofascismo, decreto sicurezza bis e politiche del Governo contro l’uguaglianza” a cui interverranno l’antropologa Maddalena G. Cammelli, autrice del libro “Fascisti del terzo millennio. Per una antropologia di CasaPound”, il Presidente Presidente dell’ANPI provinciale di Modena Lucio Ferrari Mauro Sentimenti, giurista, membro del direttivo nazionale CDC e collaboratore di LEFT.

Martedì 3 settembre cena a sostegno delle spese legale dei lavoratori di Italpizza denunciati dalla polizia preceduta alle 18.30 dal dibattito “Dalla Castelfrigo a Italpizza, il mondo del lavoro oggi” a cui intervengono Erminio Veronesi, Segreteria CGIL Modena, Marcello Pini, SI Cobas Modena, lavoratori e delegati sindacali Italpizza. Il dibattito è moderato da Sara Donatelli, militante di mafiesottocasa.com.

Mercoledì 4 settembre la festa ospita la cena della Onlus di Spilamberto Overseas, per condividere dalla testimonianza di alcuni volontari l’impegno contro ogni muro.

Fra gli spettacoli musicali segnaliamo giovedì 5 settembre l'history telling "Dalla notte all'alba della democrazia", un racconto di storia, memoria, musica e parole con cui Giovanni Taurasi, Francesco Grillenzoni e Stefano Garuti ripercorrono il triennio tra l’8 settembre 1943 e il 2 giugno 1946 in una narrazione che si muove tra la dimensione locale della provincia di Modena e la dimensione nazionale. 

Tutte le sere musica, il ristorante con l’ottima cucina emiliana, la pizzeria e l’osteria con gnocco e tigelle. E come tradizione ben 3 serate dedicate al pesce nei venerdì 23, 30 agosto, 6 settembre.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • "Requiem for Pompei", al Mata la mostra fotografica di Kenro Izu

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Mata
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • "Bici davvero!", al Museo della Figurina di Modena una mostra dedicata al "cavallo d'acciaio"

    • dal 11 ottobre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Figurina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento