Il “piano inclinato” dell'Italia, Romano Prodi torna in cattedra al Monzani

«Il piano inclinato» è quello che l'Italia sta percorrendo a gran velocità “per poi precipitare”, se non si sterza bruscamente facendo affluire risorse a chi ha di meno. Ed è anche il titolo scelto da Romano Prodi per il suo ultimo libro, edito da Il Mulino: il professore lo presenta in anteprima nazionale mercoledì 24 maggio alle 21.15 al BPER Forum Monzani di Modena. 

Si tratta di conversazioni con Giulio Santagata e Luigi Scarola, in cui Prodi presenta la sua visione della politica e della società italiana. Anzi, più della società che della politica, nella quale non vuol tornare direttamente, ma da cui in definitiva non si può prescindere. Il volume parla di un'Italia di disuguaglianze crescenti, di giustizia sociale in panne, di giovani non valorizzati a sufficienza, di sfiducia, di ceto medio che non sa più che fare, di evasione fiscale patologica, di rendite che si gonfiano a danno dei salari. 
Mentre il profilo delle nostre società veniva profondamente modificato dall'impatto della tecnologia, della finanza e della globalizzazione, ci siamo dimenticati dell'uguaglianza. Ma senza uguaglianza la stessa crescita rallenta e le crepe nella coesione sociale alimentano i populismi, mettendo a rischio la stabilità democratica. 

La visione appare acuta e attenta, un'analisi profonda e non un giudizio affrettato. Che fare? Secondo Prodi bisognerebbe rimettere in moto la macchina e ridare all'Italia una democrazia capace di decidere, evitando i populismi e gli uomini forti e assegnando alla politica economica nazionale un ruolo decisivo nella correzione degli squilibri che bloccano l'ascensore sociale e frenano lo sviluppo. Prodi, dunque, indica le principali aree di intervento sulle quali agire per una crescita inclusiva che inverta la rotta sin qui seguita.

Da sottolineare che proprio i temi della crescita economica e dell'uguaglianza, affrontati nel libro del Professore, sono al centro delle tre giornate di celebrazioni per i 150 anni di BPER Banca “1867-2017. Una storia di valori, un futuro di crescita”. Dal 10 al 12 giugno, infatti, Modena ospiterà un ricco programma di eventi, molto vario nei contenuti e nei linguaggi, con al centro la riflessione sullo sviluppo e sulle sfide sociali ed economiche del prossimo futuro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • A Modena il 4° convegno di Oncologia integrata

    • Gratis
    • 8 marzo 2020
    • Forum Monzani
  • Un viaggio tra i paesaggi di Capo Nord, Islanda e Nambia con il fotografo Paolo Ansaloni, appuntamento al Quartiere 4

    • solo domani
    • Gratis
    • 20 febbraio 2020
    • Sala Civica del Quartiere 4
  • Le materie prime e i loro retroscena, un ciclo di conferenze

    • Gratis
    • dal 22 gennaio al 28 febbraio 2020
    • Comparto Sant'Eufemia

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • da domani
    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento