Pd Modena: cercasi "non raccomandato" per società CambiaMo

Proposta "quasi" provocatoria dei democratici: "Si cerca un under 40 non raccomandato per il posto da presidente di CambiaMo, società di trasformazione urbana, fino al 31 dicembre 2014"

Paolo Trande, capogruppo Pd

Singolare quanto attuale iniziativa del Pd modenese. In un'agenza di oggi emerge una notizia che di questi tempi risulta a dir poco provocatoria. Il Comune, infatti, cerca un presidente per "cambiaMo", società di trasformazione urbana, fino al 31 dicembre 2014. E il Pd aggiunge come il primo requisito per questa figura sia la totale mancanza di collegamenti con nomi forti o pariti. Lo scopo della società è la riqualificazione urbanistica e sociale del comparto R-Nord. In base allo statuto la società potrà attuare interventi di riqualificazione urbana anche in altri comparti del territorio comunale, che siano finalizzati al superamento di elementi di degrado fisico e sociale. 

REQUISITI DEL CANDIDATO - Colui che invierà il Curricul Vitae all'indirizzo di posta elettronica elisa.sala2@gmail.com, messa a disposizione dei consiglieri comunali, deve essere prima di tutto "non raccomandato". È proprio questa la particolarità che deve avere l'aspirante presidente. Lo annunciano in una lettera il capogruppo, Paolo Trande e i consiglieri Giulia Morini, Giulio Guerzoni, Luigi Alberto Pini, Stefano Rimini, Giandomenico Glorioso, Elisa Sala, Francesco Rocco e Giuliana Urbelli. "Avviso agli under 40: se avete i titoli, i requisiti e l'esperienza per concorrere, e "non conoscete nessuno", noi vi offriamo un "canale" per proporvi all'amministrazione comunale". La non raccomandazione non basta: "I candidati devono inoltre - continua il comunicato - essere cittadini italiani d'indiscussa probità e avere i requisiti per la nomina a consigliere comunale oltre a una comprovata esperienza tecnica o amministrativa per studi compiuti o esperienze maturate, oppure per funzioni svolte presso enti o aziende pubbliche o private. Il possesso dei requisiti dovrà essere attestato dai proponenti assieme alla disponibilità a ricoprire l'incarico e al curriculum del candidato".

NESSUNA PREFERENZA - "Com'è nello siprito dell'iniziativa ci proponiamo come tramite, come "veicolo inerte", non faremo selezioni o attività di lobbing per questo o quel candidato - promettono i democratici - per quello che ci è concesso dalle norme 'priamo le finestre delle istituzioni e della politica per consentire, a chi farebbe fatica diversamente, di presentare le proprie credenziali, la propria esperienza, il proprio talento e la propria potenzialità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

Torna su
ModenaToday è in caricamento