Padova Sassuolo 0-2 | Neroverdi tatticamente perfetti

Altra grande prestazione del Sassuolo di Pea. Allo stadio "Euganeo" si decide tutto nel secondo tempo con le prodezze di Valeri e Troianiello. Sansone sbaglia un rigore

Seconda vittoria consecutiva del Sassuolo, la seconda di fila fuori-casa. I Pea Boys allo stadio "Euganeo", grazie alle reti di Valeri e Troianiello, portano a casa i 3 punti. Partita tatticamente perfetta dei neroverdi che, sornioni, lasciano sfogare il Padova e, nel momento più favorevole alla squadra di Dal Canto, trovano la stoccata vincente con il sostituto di Magnanelli, l'australiano Valeri. Arriva così l'aggancio al Torino, impegnato nel posticipo delle 18 a Livorno, a quota 70. La serie A è sempre più vicina anche se la lotta è apertissima. 

IL MATCH - Parte subito forte il Sassuolo con Sansone che, dalla sinistra, con un tiro sul primo palo mette in difficoltà un incerto Perin che non riesce a bloccare e mette in calcio d'angolo. Sembra il preludio di una partita a senso unico. Squadra di Dal Canto che però, con il passare dei minuti, cresce d'intensità ma nonostante tutto fino al 30esimo minuto non crea sostanziali occasioni da gol. Scocca la mezz'ora e i veneti cambiano la loro partita approfittando dell'atteggiamento quasi rinunciatario della squadra di Pea. È il 33esimo quando Trevisan svetta in area di testa su un calcio d'angolo di Italiano e impatta sulla traversa a Pomini battuto. Prima palla gol per il Padova: non è una novità per la squadra con il maggior numero di gol segnati su calcio da fermo in questo campionato. Ancora biancoscudati al 41esimo con Portin che, su cross di Cutolo dalla sinistra, colpisce di testa, ma trova un Pomini prodigioso che risponde con una mossa quasi pallavolistica e 'smanaccia' via il pallone diretto in rete. Non finisce qui perchè al 44esimo Cacia, sempre di testa, tutto solo in area, su cross di Renzetti, si 'mangia' un facile 'tapin'. Sassuolo che si vede solo nel finale con un atterramento in area di Sansone da parte di Portin non visto dall'arbitro. Primo tempo che nonostante tutto finisce 0 a 0.

Secondo tempo che comincia con l'entrata in campo di Jidayi nella file del Padova (ex Sassuolo ai tempi di Allegri) per Cuffa. Non cambia il copione per quanto riguarda il gioco, infatti, i ragazzi di Dal Canto partono aggredendo un Sassuolo che conferma l'interesse a non schiacciare l'accelleratore. Con il passare dei minuti i 'neroverdi' sembrano svegliarsi e lo dimostrano le due azioni da gol nell'arco di 2 minuti. Minuto 51' : tiro di Cofie da 35 metri, palla fuori non di molto. L'azione più pericolosa al 52esimo con Sansone che, dopo una sgroppata sulla sinistra, arriva davanti a Perin ma trova la pronta risposta del 'portierino' classe 92 dei 'biancoscudati'. Si aprono gli spazi e le due squadre mettono in campo un gioco meno tattico ma sicuramente più vivace. Il Padova cerca di essere più propositivo mentre i Pea Boys cercano la ripartenza. Al 60esimo cambia il match: punizione di Sansone dai 25 metri indirizzata nell'angolino destro esalta Perin che mette la palla in calcio d'angolo. Dal corner successivo, battuto da Gianluca Sansone, arriva il gol del Sassuolo con l'australiano Valeri che, con un ottimo terzo tempo da cestista, di testa insacca l'incolpevole portiere biancoscudato. Secondo gol stagionale per il centrocampista neroverde. Vantaggio emiliano. Girandola di cambi nelle file venete dove mettono il piede in campo Succi e Dramè al posto di uno spento Cutolo e di uno stanchissimo Marcolini. Qui comincia l'assedio del Padova: attacco a testa bassa, forcing continuo difficile da arginare dai 'neroverdi' e si vede al 67esimo quando Cacia con una splendida mezza rovesciata dal limite dell'area colpisce la traversa a Pomini ormai battuto. Al 75esimo buone notizie per Pea, perchè il Padova rimane in 10: espulsione per il finlandese Portin dopo un bruttissimo fallo da dietro su Sansone. Passano poco più di 5 minuti e arriva la seconda espulsione nelle fila del Padova: Sansone arriva in area davanti a Perin passa a Troianiello che a porta vuota tira ma trova la mano di Trevisan. Rigore per il Sassuolo. Sul dischetto va Sansone che tira troppo angolato e colpisce il palo sbagliando il primo rigore quest'anno non trovando il 20esimo gol stagionale. Il Padova non ha le forze per attaccare. Nel frattempo avvicendamento in casa Sassuolo con l'entrata di Marchi al posto di uno sconsolato Sansone. Finale che vede il Padova attaccare con la forza della disperazione ma c'è gloria solo per Troianiello che firma al 93esimo il 2 a 0, con un bellissimo diagonale, mettendo fine ad una partita di grande intensità. E dopo 4 minuti di recupero, e qualche brivido, finisce il match: il Sassuolo con una partita quasi perfetta porta a casa il massimo con il minimo sforzo dallo stadio "Euganeo".

LA SVOLTA - Il match cambia al minuto 60 grazie al fondamentale Sansone: le sue giocate hanno dato vivacità al Sassuolo. Grazie a lui arriva il gol-vittoria di Valeri. 

PADOVA (4-3-1-2): Perin; Legati, Trevisan, Portin, Renzetti; Cuffa (45' Jidayi), Italiano, Bentivoglio; Marcolini (67' Dramè); Cacia, Cutolo (61' Succi).
SASSUOLO (3-5-2): Pomini; Marzorati, Piccioni, Terranova; Consolini, Valeri, Cofie, Bianchi, Longhi; Sansone (84' Marchi), Boakye (68' Troianiello) .
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

Torna su
ModenaToday è in caricamento