Venezia-Carpi, probabili formazioni | Biancorossi in laguna per cercare il riscatto

Al “Penzo” il tecnico marchigiano vuol dimenticare in fretta la batosta casalinga per mano del Livorno: "Siamo contati, ma niente alibi". Out Concas, Di Noia, Piscitella e lo squalificato Pasciuti

Ultima di andata e del 2018 per il Carpi, che cerca l’immediato riscatto al “Penzo” di Venezia (domenica, ore 15).  Quale volto mostrerà la squadra di Castori, passata dall’altare alla polvere nel giro di tre giorni?  Quello corsaro visto a Cremona, o quell’altro, versione “banda del buco” contro il Livorno? Un Carpi senza “intensità”, per dirla col tecnico biancorosso, è destinato a soffrire con chiunque. E’ quindi d’obbligo ricompattarsi anche di fronte alle oggettive difficoltà del match ed alle assenze certe (Pasciuti, squalificato) e probabili, in particolare sulle corsie esterne.  Proprio Pasciuti, ospite in settimana a Sportitalia, ha sintetizzato così la situazione: “E’ la B più difficile in cui abbiamo mai giocato. La sconfitta col Livorno non ce l’aspettavamo. Buona la reazione nel primo tempo dopo una brutta partenza, ma nel secondo tempo in campo non siamo proprio scesi”.  

Castori non cerca alibi e presenta così la trasferta in Laguna: “Dimentichiamo la partita col Livorno, è stata una partita che abbiamo sbagliato completamente e lo abbiamo riconosciuto senza problemi. Peccato, ma ci può stare che dopo cinque o sei gare fatte benissimo di steccare. L’importante è ripartire, anche se a Venezia ci troveremo di fronte una squadra molto forte che per buona parte è la stessa che lo scorso anno è arrivata in semifinale play-off”. Assenze pesanti, non c’è che dire. “Ne abbiamo quattro, ma questo vorrà dire che ci sarà un’opportunità in più per chi finora ha giocato poco o niente. In questo momento c’è bisogno di tutti. Non escludo neanche un cambio di modulo, perché se non hai dei giocatori in determinati ruoli, si può cambiare sistema di gioco in funzione delle caratteristiche di quelli disponibili”.

Segui Venezia-Carpi in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

In pratica si torna alla difesa a tre, con Poli, Buongiorno e Pezzi. Esterni Pachonik ed il “redivivo” Frascatore, con Jelenic mezzo destro, Sabbione metodista davanti alla difesa, Saric mezzo sinistro. Machach in appoggio a Mokulu, con Arrighini pronto a subentrare. Un Carpi da battaglia, con delle incognite ma con le caratteristiche psicologiche giuste per dar fastidio al Venezia e fare risultato. In attesa del mercato e del gennaio che sarà. 
 
VENEZIA (4-3-3): Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Bruscagin; Suciu, Bentivoglio, Pinato; Di Mariano, Marsura, Vrioni. All.: Zenga. 
CARPI: (3-5-1-1): Colombi; Poli, Buongiorno, Pezzi; Pachonik, Jelenic, Sabbione, Saric, Frascatore; Machach; Mokulu. All.: Castori. 
ARBITRO: Baroni di Firenze (Raspollini e Chiocchi; quarto ufficiale De Angeli).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dossier Legambiente Mal’Aria 2019: Modena maglia nera della regione

  • Economia

    Brand Finance, il Cavallino torna sul tetto del mondo dei marchi più influenti

  • Cronaca

    Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

  • Attualità

    Epidemia di influenza più 'clemente' rispetto allo scorso anno: "Non bisogna abbassare la guardia"

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena, corriera Seta in bilico nel fosso. Diversi feriti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Ciclista travolto in via Emilia, identificati mezzo e conducente

  • Sorpresi con lo shaboo in tasca, tre filippini arrestati "in trasferta"

  • Neve in Appennino, disagi sulla Nuova Estense verso Pavullo

  • Scontro a Piumazzo, muore una automobilista di 76 anni

Torna su
ModenaToday è in caricamento