L'arte di Gino Covili rivive nella casa-memoria a Pavullo

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

E' stata inaugurata questa mattina a Pavullo nel Frignano la Casa Museo Gino Covili, dedicata all'arte del noto modenese e del suo percorso artistico. Un luogo affascinante, quello che si può vivere all'interno di questa casa in prossimità dei boschi pavullesi, in cui le opere dell'artista prendono vita e partecipano alla costruzione di un percorso unico nel suo genere.

L'inaugurazione ha visto la partecipazione tra gli altri della famiglia Covili, nonché del presidente della Regione Stefano Bonaccini, dell'arcivescovo di Modena Erio Castellucci e del cantautore Francesco Guccini. Un evento che si è tenuto nel 101esimo anno dalla nascita dell'artista, avvenuta infatti in quel 1918 alla fine del primo conflitto mondiale, in un viaggio attraverso il Novecento che Gino Covili ha saputo rappresentare al meglio, attraverso i suoi personaggi così singolari. 

Potrebbe Interessarti

  • Processione della riparazione. Trecento modenesi in preghiera contro il Gay Pride

  • Tre vittime modenesi in un tamponamento in A1 - IL VIDEO

  • "Padre David" alla processione di riparazione: "Omosessuali unitevi a noi contro la Sharia"

  • Apre a Modena l'Atelier che offre parrucche gratuite alle donne in trattamento oncologico

Torna su
ModenaToday è in caricamento