Accoglienza dei richiedenti asilo, la Prefettura negozia nuove tariffe e proroga la concessione

Fino a novembre i 1.500 stranieri inseriti nel progetto saranno gestiti dagli attuali soggetti, con una riduzione rispetto ai 35 euro giornalieri previsti nei bandi precedenti

Il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba ha disposto la proroga del servizio per l’accoglienza dei circa 1.500 richiedenti asilo attualmente ospitati in provincia di Modena, dal 1° luglio al 30 novembre 2019 nell’attesa della conclusione dei due nuovi bandi di gara pubblicati lo scorso 21 giugno.

La proroga - fa sapere la Prefettura -  giunge al termine di un percorso di interlocuzione con tutti gli attuali enti gestori dell’accoglienza, che hanno aderito alla proposta della Prefettura di rinegoziazione di taluni aspetti prestazionali non previsti dal nuovo capitolato di gara, con contestuale riduzione del prezzo giornaliero pro capite.

Un compromesso, dunque, di fronte alla mancata risposta del mercato alle tariffe molto basse imposte dal Decreto Salvini. Gli attuali gestori, Caleidos in primis, hanno reso noto già mesi fa l'impossibilità di proseguire il servizio, ottenendo così fino ad oggi una proroga al prezzo standard di 35 euro al giorno, come era in origine. Ora la nuova negoziazione, che rappresenta una via di mezzo, con il rischio concreto che a novembre il problema si ripresenti intatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

Torna su
ModenaToday è in caricamento