Telecamere di sicurezza, i comitati cittadini incontrano Techboard

L'azienda modenese ribadisce ai comitati per la sicurezza la disponibilità a offrire gratuitamente 16 telecamere aggiuntive al Comune di Modena. Soranna: “Confidiamo che l'Amministrazione voglia prendere in considerazione la proposta”

Un mese fa un'azienda modenese, la Techboard, aveva lanciato all'Amministrazione comunale una proposta di collaborazione sul tema della sicurezza urbana, offrendo le proprie tecnologie nel campo della videosorveglianza. L'iniziativa aveva trovato una risposta abbastanza flebile da parte del Comune, che si era limitato ad un generico “prenderemo in considerazione”, ma ha sicuramente suscitato molto più entusiasmo nei comitati cittadini per la sicurezza dei diversi quartieri.

Così, il 18 novembre scorso alcuni rappresentanti dei comitati, coordinati da Stefano Soranna, hanno organizzato un incontro con Fabio Malagoli managing director della Techboard, l'azienda leader nella realizzazione di impianti di video sorveglianza e circuiti stampati, con sedi in tutto il mondo. I comitati hanno voluto incontrare il privato per approfondire le idee e i suggerimenti dell'imprenditore modenese e valutare quale fosse la sua reale disponibilità.

"L'incontro si è rivelato molto proficuo  - spiega Stefano Soranna - perché abbiamo avuto la conferma della disponibilità a dare seguito alla proposta, che consiste nell'offerta gratuita di 16 telecamere di videosorveglianza, con le relative apparecchiature necessarie al funzionamento e al collegamento con la rete comunale gestita dalla Municipale. Ora ci auguriamo che l'Amministrazione modenese prenda in seria considerazione questa possibilità. Noi la riteniamo decisiva e chiediamo anche alle associazioni di categoria e alle forze dell'ordine di sostenere questa importante iniziativa".

Il tema della videosorveglianza è da molto tempo in cima alla lista di richieste che i comitati per la sicurezza rivolgono alle autorità, specialmente in alcune zone 'calde', come i quartieri che si sviluppano intorno a via Medaglie d'Oro o Salvo d'Acquisto, senza dimenticare la zona industriale Modena Nord. "Speriamo da qui possa avviarsi un percorso che porti alla installazione di un maggior numero di telecamere – conclude Soranna – la cui presenza è fondamentale sia ai fini dissuasivi sia ai fini investigativi: uno strumento utilissimo per le forze dell'ordine, come dimostra l'esperienza in altre città di tutto il mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento