UniMoRe e Università Evangelica Camerun per la ricerca tecnologica ed alimentare

Un accordo quadro che rinnova gli ottimi rapporti tra UniMoRe e l'Università Evangelica del Camerun, impegnate entrambe in importanti progetti di ricerca in campo dell'Educazione, della Biomedicina e della Tecnologia Alimentare

E' stato siglato un nuovo accordo quadro tra UniMoRe e l'Università Evangelica del Camerun, per portare avanti la pianificazione di programmi di ricerca congiunti e la mobilità del personale docente e ricercatore, nonché degli studenti, soprattutto nell’ambito della didattica e della ricerca nei settori di Scienze dell’Educazione, Scienze Biomediche e Scienze e Tecnologie Alimentari. 

Il Rettore Angelo O. Andrisano ed il Rettore Jean Blaise Kenmogne hanno sotoscritto un programma che favorirà la didattica e la ricerca nei settori di Scienze dell’Educazione, Scienze Biomediche e Scienze e Tecnologie Alimentari. Non è da sorprendersi questo accordo in quanto, il continente africano rappresenta da tempo una realtà importante per la politica internazionale di Unimore, anche per lo storico interesse che i suoi studenti hanno per l’offerta formativa di Unimore. All’interno di questo scenario il Camerun rappresenta uno degli interlocutori più importanti: degli oltre 350 studenti camerunensi che ottengono ogni anno un visto di studio per l’Italia, infatti, oltre una trentina scelgono Unimore quale sede universitaria. 

Un flusso costante d’iscrizioni che ha portato allo sviluppo di azioni specifiche della politica d’internazionalizzazione dedicate ai paesi africani e in particolare al Camerun, sostenute anche dalla presenza di associazioni studentesche quali Asam e Asnocre che da anni si adoprano per favorire l’integrazione della comunità africana e camerunense nell’Ateneo emiliano. Le iniziative strategiche, che sono state potenziate nel corso del 2016 per volontà del Pro-Rettore e Delegato alle Relazioni Internazionali, prof. Sergio Ferrari, hanno posto le basi per un nuovo protocollo d’intesa con l’Università di Dschang, l’Università Cattolica dell’Africa Centrale - UCAC oltre al già esistente accordo con l’ Università di Yaoundé.

L’Università Evangelica del Camerun - UEC, nata nel 2010 e composta da quattro facoltà (Scienze e Tecnologie, Agronomia e Scienze Ambientali, Scienze dell’Educazione e Teologia e Scienze della Religione), e l’ l’Università Cattolica dell’Africa Centrale – UCAC rappresentano le realtà più importanti ed all’avanguardia nell’ambito scientifico ed educativo in Camerun nelle quali si forma in prevalenza la classe dirigente di questa nazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento