Rapinatori in fuga nel nuovo video di Nek, ma è tutto reale

Per una pura coincidenza il set del nuovo video musicale di Nek è diventato teatro di un inseguimento. E' accaduto a Verona, dove durante la fuga due banditi hanno gettato un sacco con le armi nell'Adige, dove il cantante sassolese stava effettuando le riprese

Nek, ieri a Verona

Nel pomeriggio le riprese del nuovo video musicale di Nek hanno subito un'improvvisa interruzione, dovuta all'arrivo in massa di Polizia e Vigili del Fuoco a sirene spiegate. Il tutto è avvenuto a Verona, sul greto del fiume Adige e precisamente sotto il ponte di Castelvecchio, dove il cantante sassolese sta effettuando le riprese con il regista veronese Gaetano Morbioli.

Il motivo di questa interruzione, che ha lasciato di stucco Nek e la troupe, è da ricercarsi in un episodio criminale avvenuto non molto distante dal luogo delle riprese. Alle 17.30 infatti una coppia di banditi ha effettuato una rapina a mano armata in una gioielleria di via Mazzini, legando i dipendenti, facendo razzia di preziosi e fuggendo poi a piedi.

Un colpo milionario che tuttavia non è andato a buon fine, grazie all'intervento della Polizia, che ha intercettato i rapinatori in fuga. Un inseguimento rocambolesco durante il quale i due giovani criminali si sono sbarazzati di un sacco con all'interno le armi, che è stato gettato nell'Adige insieme a parte della refurtiva, nei pressi dell'area in cui si svolgevano le riprese. I banditi sono poi stati catturati e arrestati.

L'arrivo della Polizia e dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco sul set – cioè sul greto del fiume – ha interrotto i lavori del cantante nostrano e ha permesso di recuperare le pistole usate per la rapina. Ma dei gioielli ancora nessuna traccia...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Sorpreso a bordo di un'auto rubata con un documento falso, arrestato un 38enne

  • Incidente senza gomme da neve? A Sassuolo si dovrà pagare "il disturbo" alla Polizia Municipale

Torna su
ModenaToday è in caricamento