Due truffatori in azione nella zona di Carpi, messi in fuga dalle anziane vittime

Hanno tentato di farsi accogliere in casa da un uomo di Carpi e da una donna di Concordia, ma la chiamata al 112 degli anziani insospettiti li ha fatti desistere. Sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri

È accaduto ieri verso l’ora di pranzo quando due ottantenni - una donna di Concordia ed un uomo di Carpi – si sono visti bussare alla porta da due malintenzionati. Nella prima circostanza uno dei malfattori, dopo essersi qualificato quale appartenente alle forse dell’ordine, ha cercato di convincere l’anziana ad aprirgli la porta al fine di verificare la presenza di mercurio nelle tubature dell’acqua.

Nel secondo caso, avvenuto un’ora più tardi, l’anziano signore carpigiano si è invece confrontato con colui che ha dichiarato di essere un rappresentante di aspirapolveri. 

L’anomala insistenza dei due e le loro inusuali richieste hanno tuttavia fatto risuonare un campanello d'allarme nella mente dei due anziani, che sono riusciti a chiamare il 112, mettendo così in fuga i due malviventi che si sono allontanati a bordo un’auto di grossa cilindrata, di colore bianco. 

Sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri della COmpagnia di Carpi per identificare i due autori dei reati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

Torna su
ModenaToday è in caricamento