Baruffi: “Non è tempo di bilanci, contrasteremo la manovra”

Il segretario Pd promette battaglia: “Il prezzo che viene chiesto alle comunità locali in termini tagli ai servizi e di nuove tasse è insostenibile e va respinto”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

«Non è il tempo di fare i bilanci 2012 ma di denunciare all'opinione pubblica la macelleria sociale che si sta consumando con questa manovra sbagliata. Il prezzo che viene chiesto alle comunità locali in termini tagli ai servizi e di nuove tasse è insostenibile e va respinto. I numeri giustamente evidenziati dal Comune di Modena sono tali da rendere evidente come sia infatti impossibile immaginare di costruire così i bilanci per l'anno prossimo: nemmeno portando al massimo tutte le imposte, raddoppiando tutte le tariffe dei servizi all'infanzia e alla non-autosufficienza sarebbe possibile conservare i servizi. Oggi il Pd ha avanzato le sue controproposte, a saldi invariati, per risanare i conti pubblici dissestati dal governo e al tempo stesso per non distruggere i servizi. Su queste proposte raccoglieremo a Modena durante la nostra festa migliaia di firme. Perché questo non è il tempo di subire la mannaia di Pdl e Lega: questo è il tempo di contrastare la manovra per cambiarla radicalmente, come del resto propongono i sindacati e le associazioni economiche».

Torna su
ModenaToday è in caricamento