Sassuolo, Vincenzi: "Politeama, studenti Politecnico Torino al lavoro"

L'assessore replica alla denuncia fatta dal consigliere leghista Guandalini: "Se cerca di delegittimare l'attività che la giunta sta portando avanti fra mille difficoltà, allora si ritroverà solo"

L'assessore al patrimonio Paolo Vincenzi

“La ristrutturazione del Politeama fa parte del programma della giunta Caselli e, come già dichiarato alla stampa in diverse occasioni, stiamo facendo fare progetti agli studenti del Politecnico di Torino. Le indicazioni date agli studenti sono quelle di creare uno spazio sfruttabile sia per attività culturali, mostre e che sia eventualmente utilizzabile anche dalle aziende del territorio, come piccolo centro congressi, o per presentazioni a potenziali clienti”.
L’Assessore al Patrimonio del Comune di Sassuolo Paolo Vincenzi risponde in questo modo al Consigliere Mauro Guandalini riguardo la ristrutturazione del Politeama.

“Il consigliere Guandalini afferma che ha cercato di coinvolgere persone e società, per valorizzare questo importante bene storico – prosegue Vincenzi – probabilmente, però, si è dimenticato di comunicarlo anche al Sindaco e a me che sto seguendo il progetto. Se queste idee rimangono solamente nei suoi pensieri, difficilmente potranno trovare una possibile realizzazione. A prescindere da quel che afferma Guandalini, sul Politeama stiamo procedendo in base a quello che era il programma previsto che deve, però, tenere conto anche delle difficoltà economiche che non erano preventivabili nel 2009. Ad Ottobre verrà fatta una mostra sugli elaborati prodotti dagli studenti del Politecnico di Torino per sottoporre alla cittadinanza il gradimento delle soluzioni proposte da questi studenti. Sarà, poi, necessario attivarsi per i finanziamenti: ci sono contatti con i Ministeri competenti per verificare alcune formule di finanziamento possibili e, non appena ci sarà il progetto esecutivo, ci attiveremo per ottenere le somme necessarie alla ristrutturazione, affinchè sia reso fruibile per la città questo importante patrimonio della storia e della cultura sassolese".

"Una delle ipotesi sul tavolo – aggiunge l’Assessore Paolo Vincenzi - è anche quella di creare una Fondazione, che potrebbe essere allargata al Teatro Carani, formata dai cittadini sassolesi per far si che tutti possano contribuire alla gestione di questo spazio a disposizione della collettività. Se il consigliere Guandalini, anziché perdersi in inutili polemiche, partecipasse in modo costruttivo alle riunioni a cui è invitato e proponesse, cosa che non ha mai fatto, soluzioni per le problematiche della città, penso che le sue osservazioni sarebbero state sicuramente accolte perché le buone idee sono sempre ben accette a prescindere da chi le propone. Se, invece – conclude l’Assessore al Patrimonio del Comune di Sassuolo Paolo Vincenzi - il suo scopo è delegittimare continuamente l’attività che la Giunta sta portando avanti nonostante le difficoltà che tutti noi viviamo quotidianamente, ritengo personalmente che si ritroverà da solo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Memoria. Medaglia d'Onore per Giovanni Carlo Rossi, papà di Vasco

  • Cocaina nascosta in auto, arrestato un pluripregiudicato in via Puccini

Torna su
ModenaToday è in caricamento