Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La Torre della Strega: il segreto del suo nome e il collegamento con le stelle

 

Collocata sulla sommità delle colline di Fogliano di Maranello, la Torre della Strega è una delle strutture isolate più affascinanti e cariche di storia, a partire dal suo stesso nome. Fu costruita tra il XIII e il XV secolo d.C. per controllare meglio la vallata che unisce Maranello con Spezzano, Montegibbio fino a Fiorano, grazie alla sua altezza di 7 metri. La sua posizione strategica era perfetta per poter controllare la grande valle che univa il territorio maranellese con quello fioranese, specialmente perché era su quel territorio che si consumavano spesso battaglie tra i Farnese di Parma e gli Estensi di Modena.

E seppur oggi la torre non sia più alta di tre metri, in quanto rovinata dal tempo, ancora rimangono aperti due punti interrogativi. Il primo riguarda la sua seconda funzione, forse meno nota, ovvero l'osservazione del cielo. A sottolineare questo ruolo è stato il Planetario di Modena che ha individuato questa postazione come ottimale per osservare il cielo, e non si tratta solo di un'ipotesi.

Infatti, sono state collocate in adiacenza alla torre due piattaforme circolari per lo stazionamento degli strumenti ottici. Il secondo mistero, invece, riguarda l'origine del suo nome, in quanto non vi sono leggende particolari che narrano di una strega che avrebbe avuto un ruolo in quel luogo. Eppure il nome deriva della stessa tradizione popolare, che sosteneva che quella torre fosse luogo di ritrovo di streghe modenesi, in particolare a proposito della congiunzione tra stelle e terra, e della sua forma sinistra. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento