Vivere Modenese | Le 4 chiese di Modena sottovalutate ma bellissime da scoprire

Modena ha sempre un angolo da scoprire e per questo bisogna rivalutare quelle chiese spesso dimenticate, ma dal grande potenziale artistico. Ecco le 4 chiese di Modena sottovalutate ma bellissime da scoprire

(foto di moexpo.it)

Qualche giorno fa ho approfondito l'argomento delle 5 chiese più belle di Modena e molti hanno commentato citandone delle altre. In effetti esiste un vero e proprio separè tra le chiese belle e famose e quelle belle ma non così famose, o in certi casi persino dimenticate. In effetti il centro di Modena conta 15 chiese e sarebbe ingiusto non dedicare uno spazio a quelle che sono le 4 chiese sottovalutate ma altrettanto bellissime, e spero possa essere un modo per invitare più modenesi e non modenesi a scoprire questi luoghi. 

SAN BARTOLOMEO, LA CHIESA DEI DISEGNI PROSPETTICI. Questa è la chiesa dei gesuiti modenesi che edificarono all'inizio del '600 e uno dei motivi principali per cui visitarla sono i suoi affreschi. L'interno è fastoso ed inneggia da una parte alla pomposità del barocco e dall'altra la ricerca nostalgica del manierismo. Nelle navate laterali trovate alcuni dei confessionali più antichi in città, ma come vi dicevo a colpire lo sguardo sono gli affreschi e i giochi di prospettiva, che per esempio disegnano una cupola in realtà inesistente. Nella chiesa esiste persino un disco per terra sopra il quale mettersi per ammirare al meglio la chiesa. 

CHIESA DI SAN GIORGIO, LA PIU' ROMANTICA. Ci sarete sicuramente passati di fronte mille volte dirigendovi da Via Emilia in Piazza Roma, ebbene è la chiesa che si trova alla vostra sinistra. La particolarità di San Giorgio è nel suo stile perfettamente barocco, infatti se siete amanti della pomposità di questo stile questo è l'edificio modenese da visitare il prima possibile. Ci sono due aspetti fondamentali che rendono questa chiesa molto bella, e cioè il fatto che sia stata pensata e disegnata da uno dei più importanti architetti dell'epoca estense, cioè Gaspare Vigarani, e che al suo interno si vive un'atmosfera di calore perfetto per celebrare un matrimonio. 

SANTA MARIA DEGLI ANGELI, IL SOFFITTO CHE SEMBRA COINCIDERE CON IL PARADISO. E' una delle chiese più belle di Modena e più sottovalutate. Infatti la chiesa di Santa Maria degli Angeli è ad oggi una delle chiese dalle opere d'arte più preziose. Era conosciuta come "Paradisino" perché in quel posto vi era, a detta dei modenesi del '600, la fonte d'acqua più buona della città. Quello che rende questa chiesa così bella non è però certo l'acqua, ma il soffitto. Si tratta di una sequenza di quadrati d'oro su cui sono stati incise raffigurazioni finissime. 

LA CHIESA DEL VOTO E LA SUA MERAVIGLIOSA CUPOLA. Anche davanti a questa chiesa sarete passati mille volte, perché infatti si trova a due passi dal Duomo e lungo via Emilia. La Chiesa del Voto è stata importante in passato perché questo fu il regalo che i modenesi fecero alla Madonna della Ghiara dopo aver fatto voto di redenzione in cambio della fine della pesta in città. Era il 1630 e a ricordare questo evento vi è la Cappella del Contagio all'interno della chiesa. Il motivo però per cui dovreste visitare la chiesa è la sua cupola, che si dice essere la più bella della città. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento