rotate-mobile
Cronaca

Vivere Modenese | Le 5 chiese più belle di Modena

Quali sono per voi le 5 chiese più belle di Modena? Un viaggio tra 5 storie differenti che conosciamo forse troppo poco e che invece fanno parte del patrimonio culturale della città

Girando per Modena sono diverse le chiese presenti nel centro storico e molte di esse legate a storie di congregazioni, basti pensare a quella di San Francesco o quella di San Domenico, che in tempi passati, con modalità differenti, cambiarono la storia della città in maniera definitiva, i primi con il metodo francescano dell'amore i secondi con il metodo domenicano della persecuzione degli eretici.

DUOMO DI MODENA (foto di pietroiraci). I lavori iniziarono nel 1099 per opera di Lanfranco e Wiligelmo, il primo l'architetto e il secondo lo scultore. Molti misteri e segreti si celano in questo duomo, anche se l'area più affascinante è dalla sua Ghirlandina.

CHIESA DI SAN PIETRO (foto di _spirited_away). Originariamente era un tempio romano dedicato a Giove, ma con l'introduzione del cristianesimo come religione di stato venne modificata in forma di chiesa. Ancora oggi però si respira tra i suoi misteri questa ambiguità tra pagano e sacro. 

CHIESA DI SAN DOMENICO (foto di wikipedia). Se per noi oggi è solo la chiesa affianco al Palazzo Ducale, dal '600 al '700 fu il teatro delle più importanti verdetti contro eretici e nemici della chiesa. I domenicani avevano infatti il loro tribunale proprio nell'area dell'attuale chiesa di San Domenico, che poi venne però spostata più lontana rispetto al Palazzo Ducale, per poter ampliare la struttura dell'attuale Accademia. 

CHIESA DI SANT'AGOSTINO (foto di www.camperlife.it). E' una delle chiese Seicentesche più monumentali che abbiamo in città e questo perché la famiglia Este la destinò come chiesa perfetta per diventare il simbolo della propria casa. I suoi marmi e le sue enormi dimensioni ne giustifiano la scelta.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA POMPOSA (foto di rete.comuni-italiani.it). L'alto valore estetico di questa chiesa non basta per giustificare la sua quinta  posizione in classifica, infatti ad avvalorarne l'importanza è la sua storia. Fu infatti amministrata da uno degli uomini più geniali e più misteriosi della storia modenese, cioè Ludovico Antonio Muratori. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivere Modenese | Le 5 chiese più belle di Modena

ModenaToday è in caricamento