Itinerari Modenesi | Storia e curiosità di Zocca e dintorni

Un viaggio tra le ricche curiosità e offerte di Zocca, attraverso la storia, i sapori e le bellezze di questo luogo

E' uno dei luoghi modenesi più ricco per enogastronomia, cultura e luoghi da visitare. Ecco storia e curiosità di Zocca e dintorni: 

#1 Perchè Zocca si chiama così?

Zocca è stato uno dei luoghi più importanti per l'economia dell'Appennino, e infatti proprio a questo aspetto è legato il nome del paese. Bisogna sapere che tra le altre cose Zocca è nota come la "Regina della Castagna", tanto che dal nome del comune deriva quello dell'omonimo marrone. E proprio dall'albero della castagna deriva il nome del paese, infatti al centro di esso si trovava un tronco di legno di castagno detto "Zòca".

#2 I prodotti che sono nati a Zocca

Oltre al marrone di Zocca, vi sono altri tre prodotti enogastronomici nati in questo lluogo. Ovvero, la crescentina, che dal simbolo celtico sopra riportato, probabimente ha origini davvero antiche risalenti ai celti, i quali erano famosi per le loro focacce. Inoltre è da sottolineare che spesso questo piatto viene confuso con lo strumento usato per cuocerlo, ovvero la tigella, che è in realtà un manufatto in terracotta da scaldare fra le braci e dove si cuoce poi la crescenta impilando 1 tigella, 1 foglia, 1 crescenta, 1 foglia, 1 tigella ecc. Il secondo prodotto tipico è la cunza o pesto allal modenese, che è tipicamente usato sia nella crescentina che nel borlengo, che per l'appunto è il terzo piatto tipico. 

#3 Le origini storiche della città

La storia di Zocca è abbastanza recente, ovvero si tratta di una comunità che nell'alto medioevo non esisteva ancora. Infatti si trovava in una zona geografica vicina ad importanti castelli, come quello di Moltalbano, Monte Questiolo, Rosola, Montecorone, Montetortone e Monteombraro. Tuttavia, con le battaglie del 1200 questi paesi si spopolarono perché la gente era stanca della morte, e così nel 1465, quando Borso d'Este sviluppò un primo mercato di scambi in questo luogo conosciuto fin dal 1337 come Cocha per la presenza di ceppi di castagno, si creò attorno a qeusto mercato un nuovo villaggio. 

#4 I luoghi di Vasco Rossi

Che Zocca sia la città di Vasco Rossi è noto a tutti, ma non sono così famosi i luoghi dove il cantante è realmente stato. Prima tappa è sicuramente la casa di Vasco Rossi che si trova nella frazione di Verrucchia, poi Punto Radio, ovvero la radio che Vasco Rossi fondò il 10 Marzo 1975 insieme a Massimo Riva e Curreri presso la frazione di Monteombraro in via della Croce. E poi il bar con la statua di Vasco, il famoso Bibap, dove spesso veniva Vasco e dove oggi i suoi fan si recano per vedere la sua statua e la stella autografata dal loro idolo. Infine, la casa natale di Vasco che si trova sopra al Bar Trieste dell'amico di infanzia di Vasco. 

#5 Maurizio Chieli, l'astronauti dei Record

Pochi lo sanno ma Zocca ha dato i natali non solo ad artisti, ma anche ad un astronauta che è passato alla storia. Si tratta di Maurizio Cheli, che oltre ad essere stato una delle menti più geniali dietro la progettazione degli Eurofighter, nel 2003, presso l'Aeroporto "Baccarini" di Grosseto, sede del 4º Stormo C.I., Cheli ha pilotato l'Eurofighter Typhoon nella sfida con la Ferrari F1 di Michael Schumacher, vincendo 2-1.“

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

Torna su
ModenaToday è in caricamento