SIMOvies

Opinioni

SIMOvies

A cura di Simone Grillini

TOLO TOLO – L'evento relativo

Un ritorno di Checco Zalone inaspettato e coraggioso, ma allo stesso tempo non pienamente riuscito. Voto: 6

“Non chiedete, il mio paese non può fare niente per me, figuriamoci per voi!”

A seguito di un fallimento imprenditoriale, Checco si ritrova pieno di debiti. Per questa ragione decide di scappare dall’Italia per rifugiarsi in Africa. Qui però scoppia una guerra civile che lo costringe ad intraprendere un lungo e pericoloso viaggio.

Checco Zalone torna in sala dopo 4 anni e come al solito diventa un vero e proprio evento nella nostra nazione al punto tale da far entrare questo nuovo lungometraggio nella top 5 dei maggior incassi italiani di sempre. Stavolta, a differenza dei film precedenti, il comico pugliese ha voluto cimentarsi con una pellicola più seria per lanciare una forte critica sociale. Infatti Zalone ha voluto trattare diverse tematiche ad oggi molto delicate. Tale scelta è senza alcun dubbio un atto di coraggio che gli dà onore, ma non è sufficiente a salvarlo pienamente. La storia di base potrebbe aprire porte molte interessanti, ma ciò non è accaduto o almeno non nel migliore dei modi. I numerosi temi affrontati sono stati trattati in una maniera fin troppo superficiale ed edulcorata. Non si va mai al nocciolo della questione, semplicemente si passa da un argomento all’altro.

La problematica maggiore di questo film è che non è strutturato come tale. I vari avvenimenti non sono sempre ben amalgamati fra loro e a volte sembra quasi di vedere tanti sketch uniti insieme. Ci sono diverse trovate tecniche buone ed anche messe in scena discretamente, ma molto spesso non sono ben contestualizzate. Allo stesso modo anche i numerose personaggi non presentano un adeguato approfondimento e risultano poco impattanti nei confronti del pubblico.

Ovviamente non mancano momenti divertenti che più volte riescono a far strappare un sorriso, ma mai una grassa risata. Una novità curiosa è che per la prima volta Zalone è in veste anche di regista e si può dire che su questo campo sia riuscito a portare a termine un lavoro sufficiente. Buona è anche l’interpretazione da parte del cast a partire da Souleymane SyllaManda TouréMaurizio Bousso e dallo stesso Checco.

La pellicola è coraggiosa e a tratti riesce anche a divertire, ma il tutto sembra essere slegato ed esente da una vera e propria struttura. Purtroppo “TOLO TOLO” è un film che vorrebbe dare e dire tanto, ma che effettivamente lascia poco.

Si parla di

TOLO TOLO – L'evento relativo

ModenaToday è in caricamento