rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Domotica

Casa luminosa e sostenibile? I modelli e i vantaggi dell’illuminazione a LED

Le lampade a LED permettono di avere un ambiente illuminato e sostenibile al tempo stesso

In casa l’illuminazione è uno dei punti di forza in particolar modo quando si parla di luce naturale. Non sempre si ha la fortuna di avere un appartamento con ampie finestre in cui entrano i raggi del sole, quindi bisogna ricorrere alla luce artificiale.

Con il passare degli anni l’illuminazione tradizionale, è stata sostituita da quella a LED perché è in grado di personalizzare l’ambiente e assicurare un notevole risparmio in bolletta.

I vantaggi dell’illuminazione a LED

Se hai voglia di rinnovare l’illuminazione in casa, ma sei ancora indeciso, i vantaggi nell’adottare le luci a LED sono molteplici:

  • Risparmio energetico: le lampade a LED anche se sono leggermente più costose rispetto a quelle alogene, hanno il vantaggio di consumare circa l’80% in meno così da garantire bollette più basse
  • Maggiore durata: l’illuminazione a LED ha una durata molto più lunga rispetto a quelle tradizionali e va dalle 15.000 alle 50.000 ore
  • Accensione rapida: a differenza delle lampadine a risparmio energetico che impiegavano circa un minuto per illuminare la stanza, quelle a LED si accendono appena si attiva l’interruttore
  • Nessun surriscaldamento: anche se rimangono accese per diverse ore, le lampadine a LED non si surriscaldano, sono solo leggermente calde. Questo permette di poterle maneggiare senza problemi e di essere più sicure rispetto a quelle “classiche" perché non c’è il rischio di incendi
  • Temperature e colori differenti: creare un ambiente raccolto in camera da letto o una stanza ben illuminata a lavoro è semplice con le lampadine a LED che hanno temperature e colori differenti
  • Rispettano l’ambiente: l’illuminazione a LED è più ecologica rispetto alle altre tipologie di illuminazione, perché durano di più, consumano meno e non contengono mercurio tossico

Una luce a LED per ogni necessità

Le luci a LED ormai sono diventate sempre più diffuse e in commercio esistono modelli adatti a ogni esigenza. Tra i più utilizzati ci sono:

  • Lampade con filamento: sono uguali alle lampadine a incandescenza, l’unica differenza è che al loro interno ci sono appunto i LED
  • Lampadine a LED con attacco E27 ed E14: il vetro smerigliato o opaco è la caratteristica principale di queste lampadine, che si differenziano dalle altre per l’attacco. Quello E27 ha un diametro più grande ed è indicato per i lampadari o le lampade da esterno, quello E14, invece, è molto più piccolo e viene utilizzato per le lampade da scrivania e quelle del bagno
  • Faretti a LED: i faretti sono molto simili a quelli a luce alogena, ma si differenziano soprattutto per l’attacco che è simile a quello della presa elettrica. Inoltre, l’angolazione non è a 360° ma a 30-45° se si vuole una luce diretta e a 120° se si desidera un’angolazione più ampia
  • Tubi a LED: corrispettivi dei vecchi tubi a neon, sono formati da una fila di LED posizionati in appositi alloggiamenti. Anche in questo caso il fascio di luce non è a 360°, ma va dai 120 ai 160° perché i LED sono disposti su una striscia e una parte del tubo rimane non illuminata
  • Lampadine a LED colorate: é possibile cambiare colore e temperatura della luce attraverso un apposito telecomando, lo smartphone o il dimmer, un dispositivo che permette di aumentare o diminuirne l’intensità
  • Lampadine a LED smart: sono in grado di connettersi a internet così da poterle controllare sia in casa che da remoto. Gli ultimi modelli sono anche in grado di collegarsi agli assistenti vocali che permettono di controllare comodamente l’illuminazione dell’intero appartamento

Prodotti online

Faretti a LED

Lampadine dimmerabili

Lampadine a LED

Strisce a LED

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa luminosa e sostenibile? I modelli e i vantaggi dell’illuminazione a LED

ModenaToday è in caricamento