menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imprese e tasse: come funziona la proroga di Settembre

Una guida utile alle tassazioni di Settembre e in paritcolare alla proroga per partita iva ordinaria, forfettaria e dei minimi

Con il 30 Settembre scade il perioro di proroga concesso alle imprese per il versamento per chi è soggetto all' I.S.A. (compresi i soci di società di persone, associazioni professionali, società di capitali e soci “in trasparenza”). Tale proroga riguarda anche l'IRAP, i contributi previdenziali in dichiarazione e il saldo IVA 2018.

Non è dovuto lo 0,40% per lo slittamento dei versamenti a settembre in una unica rata, salvo che per l’IVA (per quest’ultima lo 0,40% si deve calcolare dal 18/3/2019). Dopo il 30/9 e fino al 30/10 sarà ancora possibile il versamento delle imposte maggiorando però l’importo dello 0,40%.

La proroga prevede anche miniim e forfettari? La normativa non accenna a queste tipologie di partita iva, eppure il commercialista potrebbe considerarli inclusi. Per comprendere se anche loro sono comprese riportiamo il comunicato stampa dalla Gazzetta Ufficiale sulla Legge di conversione del D.L. 34/2019 (decreto crescita), che conferma che per contribuenti per i quali sono stati approvati gli ISA, i termini per il versamento delle imposte che risultano dalle dichiarazioni dei redditi in fase di predisposizione per l’anno d’imposta 2018, sono prorogati al 30 settembre 2019.

Inoltre si spiega che essa valga per i contribuenti che rientrano in codici attività soggetti a ISA ma che godono di cause di esclusione dagli stessi.Per tali motivi si ipotizza che nella proroga a settembre rientrano anche i contribuenti minimi e forfettari

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento