Veicoli elettrici, accesso consentito in ztl 24 ore su 24

Tutti i veicoli con motore esclusivamente elettrico potranno sostare gratuitamente nelle aree di sosta a pagamento. I proprietari dovranno effettuare la comunicazione

Tutti i veicoli elettrici a esclusione di quelli ibridi potranno accedere e sostare in Zona a traffico limitato nel rispetto della segnaletica stradale e senza limitazioni di orario, e potranno inoltre sostare gratuitamente nelle aree di sosta a pagamento. Per accedere all’agevolazione, però, i proprietari dovranno effettuare la necessaria comunicazione.

Lo stabilisce un’ordinanza emessa di recente dal Comune di Modena dopo l’approvazione da parte della Giunta dell’armonizzazione delle regole per la circolazione dei veicoli elettrici in Zone a traffico limitato, sulla base di un protocollo di intesa con la Regione Emilia-Romagna. Il provvedimento, volto a incentivare la mobilità alternativa e a ridurre le emissioni inquinanti, riguarda i mezzi destinati sia al trasporto di persone sia di merci su cui è installato esclusivamente un motore elettrico alimentato da accumulatori che fornisce l’energia meccanica per la locomozione.

“La mobilità urbana rappresenta un presupposto indispensabile per una politica di sviluppo sostenibile, oltre che un fattore di crescita e occupazione”, afferma l’assessore all’Ambiente Simona Arletti. “I veicoli a trazione elettrica – prosegue – costituiscono un’importante risorsa per la promozione della mobilità sostenibile, in quanto non rappresentano una fonte di inquinamento né per l’aria né per il rumore e riteniamo opportuno favorirne la diffusione in sostituzione dei veicoli inquinanti anche con provvedimenti di questo tipo”.

Per accedere all’agevolazione è necessario comunicare preventivamente o entro 48 ore dall’accesso in Ztl al servizio tributi del Comune o alla Polizia municipale i dati identificativi dei veicoli per l’inserimento nel sistema di controllo automatico Citypass. La sosta gratuita di veicoli elettrici nelle aree di sosta a pagamento è consentita a chi ha effettuato la comunicazione valida anche per l’accesso in Ztl, ai residenti nel territorio comunale che hanno fatto analoga comunicazione per la sola sosta in tali spazi, e per i non residenti che espongono il contrassegno per veicoli elettrici, una vetrofania specifica secondo lo schema individuato dalla Regione Emilia-Romagna o analogo contrassegno identificativo rilasciato da un altro Comune. La circolazione e la sosta di veicoli elettrici non autorizzati, privi del contrassegno o con un’esposizione dello stesso che non consente la lettura dei dati in esso contenuti viene assoggettata alle disposizioni del Codice della strada.

I proprietari o utilizzatori dei veicoli elettrici residenti o con attività nel Comune di Modena, inoltre, possono richiedere al Servizio tributi il contrassegno per ciascun veicolo per la circolazione e la sosta nelle aree ubicate in altri Comuni. La richiesta dovrà essere corredata da copia della carta di circolazione o da autocertificazione attestante le caratteristiche costruttive del veicolo.

Per ulteriori informazioni contattare la Polizia municipale (tel. 059 20314, per la comunicazione del transito in Ztl numero verde 800 200640) o visitare i siti di riferimento (www.comune.modena.it/citypasswww.comune.modena.it/mobilita).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

Torna su
ModenaToday è in caricamento