rotate-mobile
Politica San Felice sul Panaro

Cispadana, botta e risposta tra La Destra e l'assessore Peri

La Destra: "Se si farà la Cispadana avremo speso un'infinità di denaro pubblico solo per 'sgrondare', usando le parole dello stesso Assessore Peri, il traffico di Bologna"

Della questione Cispadana, l’autostrada che dovrebbe snellire il traffico di Bologna, se ne parla tanto e se ne parlerà ancora. Anche con lettere dirette e pungenti fra i protagonisti che ne discutono. Ora è "La Destra" di Modena a chiedere dei chiarimenti in merito ad un ingente esborso economico da parte della Regione Emilia Romagna e l’Assessore regionale Peri risponde e non le manda certo a dire.

“Troviamo assurdo che per giustificare un'autostrada che distruggerà interi paesi e minerà la nostra salute, spiega Malavasi della Destra di Modena, si speculi su di una vicenda terribile come quella che da maggio stiamo vivendo. Quanto alle cifre espresse, sono, come abbiamo detto prima, inverificabili, siamo certi della buona fede dell'Assessore, pertanto lo invitiamo a rendere pubblici tutti i documenti contrattuali, in modo che tutti i cittadini possano confrontarsi con l'ingente esborso che la regione dovrà affrontare a scapito del benessere della popolazione coinvolta”.


Peri ribatte che il contratto per l’Opera in oggetto è stato stipulato nel 2010, molto prima del sisma. E presenta nella lettera le ovvie legislazioni in merito a sottoscrizioni di contratti del genere, spiegando eventuali penali in caso di revoca o risoluzione per motivi di pubblico interesse. Quei motivi che tormentano La Destra “La vicenda non è chiara, di certo però ci sono due cose: se si farà la Cispadana con l'attuale tracciato, verrà messa gravemente a rischio la salute pubblica (confermato anche dalla  AUSL) , i nostri paesi diventeranno invivibili, l'economia non decollerà e avremo speso un'infinità di denaro pubblico solo per "sgrondare", usando le parole dello stesso Assessore Peri, il traffico di Bologna; se invece non verrà fatta comunque la popolazione dovrà pagare circa 95 milioni di euro (pari al 10% del costo preventivato)”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cispadana, botta e risposta tra La Destra e l'assessore Peri

ModenaToday è in caricamento