rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica Mirandola

Mirandola dedica un luogo pubblico alle "vittime della Russia di Putin"

La proposta originaria del consigliere Siena (+Mirandola) chiedeva uno spazio dedicato ad Alexey Navalny, ma il consiglio ha allargato lo spettro

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Una decisione molto particolare e destinata a far discutere è stata assunta nell'ultima seduta del Consiglio Comunale di Mirandola. Lunedì 11 marzo, infatti, era in discussione una mozione presentata dal consigliere della lista civica +Mirandola, Giorgio Siena, che chiedeva l'intitolazione di una via cittadina ad Alexey Navalny, l'attivista politico russo deceduto in carcere.

La mozione chiedeva "una dura condanna per la violazione sistematica della libertà politica in Russia con la morte o le minacce di morte per gli oppositori al regime" e in questo punto è stata condivisa da tutti i consiglieri comunali presenti. Diversa invece la reazione alla richiesta di una dedica ad Alexey Navalny "come simbolo del martirio per la libertà e come espressione della difesa della nostra civiltà, della democrazia e libertà, come valori irrinunciabili per l’Italia e per l’Europa". La figura di Navalny è infatti piuttosto ambigua nel suo attivismo precedente alla tragedia, come sottolineato in aula dai consiglieri di Lega e M5S.

Dopo il dibattito i consiglieri mirandolesi hanno quindi deciso di emendare la proposta, trovando un nuovo compromesso: la mozione approvata all'unanimità prevede di dedicare un luogo pubblico di Mirandola "alle vittime della Russia di Putin", mutuando la citazione dal lavoro di Anna Politkovskaja, giornalista oppositrice di Putin uccisa nel 2006.

Una scelta sicuramente inusuale e politicamente molto forte, quella operata a Mirandola, che tuttavia ha trovato d'accordo tutti i membri dell'assemblea cittadina presenti in aula.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola dedica un luogo pubblico alle "vittime della Russia di Putin"

ModenaToday è in caricamento